Pantun anonimi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Raccolta di pantun anonimi.

  • Acido è il kandis, acido il gelugur | con essi, terzo, acido è il rembunia; | L'anima piange alla porta della tomba | vorrebbe tanto tornare nel mondo.[1] (Bausani, p. 306)
Asam kandis, asam gelugur, | ketiga dengan asam rembunia; | nyawa menangis di-pintu kubur | hendak pulang ka-dalam dunia
  • Piccola casa, la porta sul mare, | dove la gente pizzica la viola; | piccolo corpo, come statua intagliata, | è lì che il mio cuore impazzisce. (Santa Maria, p. 18)
  • Uno, due, tre, sei | sei e uno fanno sette, | un melograno piantai, | ma il berangan è cresciuto.[2] (Santa Maria, p. 17)

Riportati in Cinquanta pantun indonesiani[modifica]

  • Un gioiello cadde nell'erba, | nell'erba cadde e sfavillò; | l'amore è come rugiada su steli: | il sole sorge, essa dilegua. (p. 13)
  • Se non fosse per le stelle, | così in alto la luna non salirebbe; | se non fosse stato per vedere te, | mai non sarei venuto qui. (p. 18)
  • Dal cotone si ricava il filo, | col filo si tesse il vestito. | Più non ricordare chi è lontano: | altra persona è diventato. (p. 23)
  • Da' il bambù a chi te lo chiede; | nel bambù c'è poca acqua. | Dona l'amore a chi te lo chiede; | ma sappi che è ricco di lagrime. (Ternate[3]) (p. 26)

Note[modifica]

  1. Kandis, gelugur, rembunia sono frutti dal sapore aspro o amaro.
  2. Il berangan è una pianta simile ad una castagna. Il senso è: Dopo aver piantato un albero pregiato ne è cresciuto uno di pregio minore. Impegno e fatica sono stati sprecati. Cfr. Il fiore della letteratura malese e indonesiana, nota a pp. 17-18.
  3. Isola dell'arcipelago delle Molucche. Cfr. voce su Wikipedia.

Bibliografia[modifica]

  • Cinquanta pantun indonesiani, a cura di Giacomo Prampolini, All'Insegna del pesce d'oro, Milano, 1956.
  • Il fiore della letteratura malese e indonesiana, traduzione di Luigi Santa Maria, EDIPEM, Novara, 1973.
  • Alessandro Bausani, Le letterature del Sud-est asiatico, Sansoni-Accademia, Firenze-Milano, 1970.