Rhazes

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Miniatura europea di al-Rāzī nel libro tradotto da Gerardo da Cremona Recueil des traités de médecine (1250-1260, che raffigura un medico mentre raccoglie in un contenitore l'urina di un malato)

Abū Bakr Muḥammad ibn Zakariyyā al-Rāzī (865 – 925), medico e scienziato persiano.

  • La verità in medicina è un obiettivo irraggiungibile e l'arte descritta nei libri è molto al di sotto della conoscenza di un medico esperto e premuroso.[1]

Cibaldone[modifica]

Incipit[modifica]

Vn philosopho dotto in medicina per sua memoria ha uoluto l'affare per nostro exempio et per bona doctrima acio che 'l corpo si possa defensare una auctentica recepta molto fina e chi uora questo stile seguitare sara deliberato da mortal dolore e questo tracta il terzo d'almansore. Qual philosopho e degno almansore greco so fra gli altri porto il uanto e de tutte le herbe so inuentore.

Citazioni[modifica]

  • Aceto e di natura fredo e secco | dimagra il corpo e nerui indebilisse. | la sperma scema e colera negra i pisse. | Oleo e tempato caldo e humido. | humilia il corpo el stomacho molifica | piu caldo e quello che piu odorifica. (carta *3r)
  • Lo core e di natura caldo e duro. | e nel stomacho si padisse tardi. | chi uolessi ingrassar da lui si guarda. | El uentre e fredo di sua natura | e nel stomacho tardi si padisse. | flema nel sangue fa epocho nutrisse. (carta *4r)
  • Pesce cotto con l'altre cose insieme | e bon a chi e caldo di natura | pur e uiscoso e fa bona nutritura | Pesce che uan insieme a schiera | son migliori di quel si uol prendere | non son nociui e men solen offender (carta *5r)

Note[modifica]

  1. Citato in AA.VV., Il libro della medicina, traduzione di Sonia Sferzi, Gribaudo, 2021, p. 46. ISBN 9788858036730

Bibliografia[modifica]

  • Rhazes, Cibaldone, Giovanni Tacuino, Venezia, 1500.

Altri progetti[modifica]