Roberto Assagioli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Roberto Assagioli, nato Roberto Marco Grego (1888 – 1974), psichiatra e teosofo italiano.

Il subcosciente[modifica]

  • [...] le descrizioni, le spiegazioni, le leggi scientifiche non possono pretendere ad alcuna «obbiettività» nel senso ordinario; esse non sono che schemi e concetti della nostra mente, ogni valore dei quali consiste nell'essere buone «ipotesi di lavoro», comode «scorciatoie», possibilità di «economia di pensiero», sicuri artifizi per poter prevedere il succedersi dei fenomeni. (p. 14)
  • Il problema fondamentale che si presenta in questo campo [dei fenomeni «supranormali»] è quello se una psiche possa ricevere direttamente da un'altra psiche impressioni ed influenze, le quali non siano passate per l'ordinaria via dei sensi, come tendono a dimostrare i numerosissimi casi di telepatia citati nella letteratura dell'argomento. Infatti, se si ammette la telepatia, bisogna dividere i fenomeni subcoscienti in due grandi categorie: quelli prodotti da centri concoscienti della nostra psiche e quelli dipendenti da influenze estranee, nei quali il subcosciente funzionerebbe solo da ricevitore e da trasmettitore. Se la telepatia verrà generalmente accettata, quella distinzione costituirà certo uno dei problemi più seri e difficili da risolversi in pratica. (pp. 17-18)
  • [...] una conoscenza sempre maggiore del subcosciente potrà essere di grande aiuto nel trattamento dei delinquenti. Quando conosceremo meglio il funzionamento dei centri psichici dissociati e sapremo scoprire in essi la causa di tanti impulsi violenti, di tante esplosioni passionali, potremo custodire ed aiutare più saggiamente ed umanamente coloro che ne sono le prime vittime. (p. 19)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]