Roma (film 2018)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Roma

Immagine Logo_Roma.png.
Titolo originale

Roma

Lingua originale spagnolo e Mixtec
Paese Messico
Anno 2018
Genere drammatico
Regia Alfonso Cuarón
Soggetto Alfonso Cuarón
Sceneggiatura Alfonso Cuarón
Produttore Alfonso Cuarón, Nicolás Celis, Gabriela Rodriguez
Interpreti e personaggi
Note
  • Vincitore di 3 premi Oscar (2019):
    • Miglior film straniero
    • Miglior regista (Alfonso Cuarón)
    • Miglior fotografia (Alfonso Cuarón)

Roma, film del 2019, regia di Alfonso Cuarón.

Frasi[modifica]

  • Devo la vita alle arti marziali. Sono cresciuto senza avere nulla. Mia mamma è morta quando ero piccolo. [Si fa il segno della croce] Mi sono trasferito nei quartieri poveri insieme a mia zia. I miei cugini mi picchiavano e sono finito in un brutto giro. Ho iniziato a bere e a sniffare. Stavo morendo, poco a poco. Ma poi ho scoperto le arti marziali. E tutto ha avuto... un senso. Come quando mi guardi. (Fermín)
  • Siamo sole. Non importa quello che ti dicono. Noi donne siamo sempre sole. (Sofia)

Dialoghi[modifica]

  • Pepe: C'era un bambino che lanciava palloncini pieni d'acqua contro le auto. A un certo punto è passata una jeep dell'esercito. Lui gliene ha lanciato uno, un soldato si è arrabbiato, è sceso e gli ha sparato.
    Cleo: Dio, ora sta bene?
    Pepe: Gli ha sparato dritto in testa. È morto.
  • Cleo: Che succede? Non me lo vuoi dire?
    Pepe: Non posso parlare, sono morto.
    Cleo: E allora risorgi.
    Pepe: Non posso, sono morto.
    Cleo: Va bene. [si stende per terra]
    Pepe: Che stai facendo? Che stai facendo? Che stai facendo? Dimmelo.
    Cleo: Non posso, sono morta. Ehi, sai che non è male essere morti?

Altri progetti[modifica]