Vai al contenuto

Salomè (film 1972)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Salomè

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Salomè

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1972
Genere drammatico
Regia Carmelo Bene
Soggetto Carmelo Bene
Sceneggiatura Carmelo Bene
Produttore Carmelo Bene
Interpreti e personaggi

Salomè, film italiano del 1972, regia di Carmelo Bene.

Frasi[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • Non c'è altro amore che l'amore di Dio. Non c'è altro amore che l'amore. Non c'è altro amore. Non c'è altro. (voce fuori campo)
  • Resuscita i morti?!... Resuscita i morti?... No no no no no, io non voglio che faccia questo, no no non voglio, glielo proibisco, no no glielo proibisco! Questo non lo può fare. Non gli permetto che si resuscitino i morti. Bisogna trovare quest'uomo e dirgli che io non gli permetto di resuscitare i morti. Dove si trova ora costui? Dov'è dov'è?... Bisogna trovarlo subito... non importa... trovarlo subito e dirgli da parte mia che io gli proibisco che io gli proibisco di resuscitare i morti. Cambiare l'acqua in vino, guarire i lebbrosi, i ciechi: queste cose se vuole le può fare, non ho nulla in contrario, anzi trovo che guarire i lebbrosi sia una buona azione. Ma non gli permetto di resuscitare i morti. Sarebbe terribile se i morti rivivessero. (Erode)

Citazioni su Salomè[modifica]

  • Alla prima al Palazzo del cinema, stipato di più di tremila bestiacce, accadde l'inverosimile. Urlavano di tutto [...] Il prefetto aveva un gran da fare a sedare i tumulti [...] I veneziani in frac mi sputavano addosso, li benedicevo e loro si incazzavano ancora di più. Evitai il linciaggio grazie alla barriera umana dei celerini, per una volta dalla mia parte. (Carmelo Bene)
  • [Salomè è] l'impossibilità del martirio in un mondo presente, non più barbaro, ma esclusivamente stupido. (Carmelo Bene)

Altri progetti[modifica]