Salvatore Viganò

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Salvatore Viganò in un busto di Lorenzo Bartolini (Museo del Teatro alla Scala, Milano)

Salvatore Viganò (1769 – 1821), danzatore, coreografo e compositore italiano.

Citazioni di Salvatore Viganò[modifica]

  • Vorrei, se mi fosse possibile, essere un nuovo Giosuè e arrestare il sole degli anni per la mia Antonietta, perché la vita de' miei balli è legata troppo a quella di lei![1]

Citazioni su Salvatore Viganò[modifica]

  • Il Viganò scavò un solco luminoso nel sentiero dell'arte e portò la coreografia italiana a un'altezza a cui non era mai salita sino allora. Con lui il ballo, deposto ogni residuo di quella licenza, spesse volte oscena, degli antichi, corre speditamente verso più civile e nobile missione: quella di scuotere gli animi, e suscitare commozioni non inferiori a quelle provocate dalla rappresentazione drammatica. (Gino Monaldi)
  • Se Viganò si fosse dato alla poesia, egli aveva tutte le attitudini per diventare un altro Ariosto. (Vincenzo Monti)

Note[modifica]

  1. Citato in Gino Monaldi, Le regine della danza nel secolo XIX, Fratelli Bocca editori, Torino, 1910, p. 65.

Altri progetti[modifica]