Susan Brownmiller

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Susan Brownmiller (1935 – vivente), giornalista ed attivista statunitense.

  • Lo stupro è entrato nella legge dalla porta sul retro... come un reato contro la proprietà di un uomo ai danni di un uomo.[1]
  • Lo stupro è un processo cosciente di intimidazione.[2]
Rape is nothing more or less than a conscious process of intimidation.
  • Lo stupro non era più solo una prerogativa maschile, ma un'arma di forza fondamentale dell'uomo contro la donna, l'agente principale della volontà del primo e della paura della seconda.[3]
  • Non può esserci alcuna "equità" nel porno, né un equivalente femminile, né un ribaltamento in nome del divertimento spinto.[4]

Note[modifica]

  1. Citato in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019, p. 168. ISBN 9788858022900
  2. Against Our Will: Men, Women, and Rape, Simon and Schuster, 1975/Fawcett Columbine, 1993
  3. Citato in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019, p. 168. ISBN 9788858022900
  4. Citato in AA.VV., Il libro del femminismo, traduzione di Martina Dominici, Gribaudo, 2019, p. 198. ISBN 9788858022900

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne