The Vad Vuc

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Vad Vuc, gruppo musicale svizzero formatosi nel 2000.

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

La parata dei secondi

Etichetta: Sciopero Records, 2009.

  • Caro dottore solo ora le scrivo per ringraziarla perché sono vivo | Ma, caro dottore, fra ticchettìo, meccanica, plastica e scelte di Dio | Mi resta la grazia ma anche desolazione perché nella gioia dell'atto di unione | Non ricordo più il battito del mio cuore e che suono aveva, l'amore (da Caro dottore, n. 4)


Hai in mente un koala?

Etichetta: E28, 2013.

  • Il paradosso di un tradimento consumato dentro a un letto | Matrimoniale (da Ogni cosa è bella, n. 2)
  • Non si può racchiudere in un ritocco | L'onestà (da Toulouse-Lautrec, n. 8)


Disco Orario

Etichetta: TVV, 2017.

  • Ci rimbocchiamo la vita di applausi | Per non scoprirci in silenzio (da Chat Noir, n. 4)
  • Scusami se ti ho spaccato la testa: volevo aprirti un po' meglio la mente | È un rompicapo questa nostalgia di come eravamo, che a volte mi prende (da Il ballo fermo di un impiccato, n. 9)
  • Se potesse unire non si chiamerebbe divisa (da Addormentato in stazione, n. 12)


Vadavialcovid

Etichetta: TVV, 2020.

  • Per ogni cassetto chiuso c'abbiamo un cassonetto aperto (da Via da Chiasso, n. 6)
  • Ci siamo scambiati più vita con un bacio | Che con qualsiasi orgasmo (da A volte capita, n. 7)

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]