Tony Pulis

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Tony Pulis nel 2014

Richard Anthony "Tony" Pulis (1958 – vivente), ex calciatore ed allenatore gallese.

Citazioni di Tony Pulis[modifica]

  • [Riferito alla semifinale di Champions League del 2011 tra Barcellona e Real Madrid, finita tra le polemiche] La semifinale è stata una vera delusione. Entrambe le squadre hanno trascorso troppo tempo a fare in modo che i giocatori avversari venissero ammoniti ed espulsi e questo ha messo un'enorme pressione addosso all'arbitro. In Inghilterra noi veniamo spesso criticati per il gioco troppo fisico, ma guardate quella partita: c'erano le due più grandi squadre di Spagna, piene di campioni che chiunque sognerebbe di avere, e la loro condotta di gioco è stata spaventosa. Noi saremo anche esageratamente competitivi, ma siamo onesti e questa è la differenza.[1]
  • Non è la prima volta che la mia squadra viene fortemente penalizzata dalle decisioni del direttore di gara. Perché non istituire una classifica dedicata agli arbitri? Facciamo votare tutti gli allenatori della Premier League e alla fine della stagione avremo una graduatoria di gradimento. Gli ultimi tre della lista "retrocedono" a dirigere nelle serie minori, come accade ai club. Sarebbe più equo.[2]

Citazioni su Tony Pulis[modifica]

  • Se possedessi un club, Tony Pulis sarebbe il primo manager che contatterei. È perfetto, è una garanzia per raggiungere l'obiettivo che un club vuole. Non ha mai allenato un club che vuole diventare campione, non ha mai allenato un club che vuole rimanere tra le prime quattro d'Inghilterra, ha sempre e solo allenato squadre che dovevano sopravvivere, salvarsi e avere la giusta stabilità. Tony Pulis è matematica e il suo record è incredibile. (José Mourinho)

Note[modifica]

  1. Citato in Simona Marchetti, I tecnici inglesi bocciano Mou. Wenger: "Il Barça è più forte", Gazzetta.it, 29 aprile 2011.
  2. Citato in Stefano Cantalupi, Replay: 100 per cento estero. Werder e Benfica, che batoste, Gazzetta.it, 8 novembre 2011.

Altri progetti[modifica]