Umberto Nobile

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Umberto Nobile

Umberto Nobile (1885 – 1978), ingegnere, generale ed esploratore italiano.

L'"Italia" al Polo nord[modifica]

Epigrafe[modifica]

AI MIEI COMPAGNI PERDUTI
DEDICO QUESTO LIBRO CHE RIVENDICA
LA BELLEZZA DI UN'IMPRESA ITALIANA
DELLA QUALE ESSI SERENAMENTE AFFRONTARONO
I RISCHI MORTALI

Incipit[modifica]

Questo libro contiene la storia della spedizione dell'"Italia", dal giorno in cui fu per la prima volta concepita a quello in cui i superstiti della catastrofe, dopo le terribili vicende a essa seguite, tornarono in Roma.

Citazioni[modifica]

  • La morte era tra gli avvenimenti possibili, tra quelli probabili forse. Ogni volta che ero partito dalla Baia del Re avevo detto a me stesso: «Questa volta forse non si tornerà», e il mio spirito aveva accettato come cosa naturale questa possibilità. Del resto, era appunto in questo continuo rischiare che trovavo il fascino della nostra impresa. (p. 281)

Explicit[modifica]

Ma il tempo è giusto e la verità farà la sua strada. Al di sopra di tutte le miserie, sta la coscienza del sacrificio compiuto per la grandezza del nome italiano e la tranquilla fiducia nel giudizio della storia.

Bibliografia[modifica]

Umberto Nobile, L'"Italia" al Polo nord, White Star, 2006. ISBN 88-540-0357-3

Altri progetti[modifica]