Utente:Ibisco/Baudelaire

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La Capitale delle Scimmie[modifica]

Incipit[modifica]

Introduzione al Libro sul Belgio

Scelta di titoli:
Il vero Belgio. Il Belgio nudo. Il Belgio spogliato. Una capitale per ridere, una capitale di scimmie.

Citazioni[modifica]

  • Prime impressioni. Si dice che ogni città, ogni paese ha il suo odore. Parigi, dicono, odora o odorava di cavolo acido. Il Capo odora di agnello. Ci sono isole tropicali che odorano di rosa. di muschio o di olio di cocco. La Russia odora di cuoio. Lione odora di carbone. L'Oriente, in genere, odora di muschio e di carogna. Bruxelles odora di sapone nero. Le camere d'albergo odorano di sapone nero. I letti odorano di sapone nero. I marciapiedi odorano di sapone nero. Lavaggio delle facciate delle case e dei marciapiedi anche quando piove a fiotti. Mania nazionale, universale. (da II.Bruxelles. Fisionomia della Strada, p 7)
  • Pochi marciapiedi o marciapiedi interrotti (conseguenza della libertà individuale, spinta all'estremo). Selciato spaventoso. Nessuna vita per strada. – Molti balconi, nessuno ai balconi. Gli specchi per spiare, segno di noia, di curiosità e di mancanza di ospitalità. Tristezza di una città senza fiume. (da II.Bruxelles. Fisionomia della Strada, p 7)
  • Qui la spezia è il cetriolo. (da II.Bruxelles. Fisionomia della Strada, p 8)
  • Un personaggio di Cyrano dice a un altro: siete così grosso che in un giorno non si riuscirebbe a picchiarvi tutto intero. (da II.Bruxelles. Fisionomia della Strada, p 16)
  • È difficile assegnare al Belgio un posto nella scala degli esseri. Tuttavia si può affermare che deve essere classificato tra la scimmia e il mollusco. Posto ce n'è. (da VI. Costumi (seguito), p. 30)
  • Curiosa opinione di un compagno di Dumouriez sui partiti in Belgio: "Ci sono solo due partiti, gli ubriaconi e i cattolici." – Questo paese non è cambiato. (da XVIII. Empietà e pretofobia, p. 80)
  • Enfasi immensa; per niente; – la breccia, la Bandiera, – pugni sul ventre, schiuma, bava; – l'assemblea applaude qualsiasi cosa, – soprattutto l'ultimo. (Nel che la stupidità di questo popolo somiglia alla stupidità di tutti i popoli.) (da XX. Politica, p. 97)
  • Si metta il Belgio all'asta. Ci sono acquirenti a questo prezzo? L'Olanda non spiccica una parola. La Francia nemmeno. Il Belgio è invendibile. È un bastone smerdato. (da XXI. L'annessione, p. 101)
  • Dal momento che il Re pretendeva di non essere malato, si è avuta cura di stampare per lui delle edizioni speciali dei giornali dove, ben lungi dal parlare della sua agonia, non si parlava che del suo miglioramento, di modo che egli solo potesse ignorare che stava morendo. (da Il re Leopoldo I. Il suo ritratto, Aneddoti. La sua morte. Il lutto, pp. 106-107)
  • Charles Baudelaire, La Capitale delle Scimmie, A cura di Giuseppe Montesano, Oscar Mondadori, Milano, 2002. ISBN 88-04-51032-3