Vincenzo (drama coreano)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Vincenzo

Fiction TV

Immagine Forencos (7).jpg.
Titolo originale

빈센조 Binsenjo

Lingua originale coreano
Paese Corea del Sud
Anno

2021 - in corso

Genere drama coreano, commedia drammatica
Stagioni 1
Episodi 20
Ideatore Park Jae-bum
Regia Kim Hee-won
Rete televisiva TVN
Interpreti e personaggi

Vincenzo, serie televisiva sud-coreana trasmessa dal 2021.

Episodio 1[modifica]

  • Paolo: Vincenzo, amico mio, fratello mio, che ne dici di trattarmi con più rispetto adesso che sul trono ci sto io?
    Vincenzo: Paolo, fratello mio, io sono sempre pronto ad esserti fedele... ammesso che te lo meritassi.
  • Lascio l'Italia per non tornare mai più. Non... cercarmi. Se provi, la prossima volta anche tu esploderai con la tua. [auto] (Vincenzo)
  • Vincenzo: Dov'è stato a Milano?
    Chef Toto: Be', sono stato in Italia, a Milano. Stavo nel centro di Milano.
    Vincenzo: Gli Uffizi?
    Chef Toto: Gli Uffizi. Bingo!
    Vincenzo [in italiano]: Piacere, passerò un giorno.
    Chef Toto [in italiano]: Ehm, sì.
  • Yoo-chan: Prima ho finto di fidarmi di lei per rassicurare gli altri inquilini, ma non mi fido mai delle persone come lei.
    Vincenzo: Sono un avvocato, così come lei.
    Yoo-chan: Ma i nostri lavori sono diversi. Lei rappresenta il capitale, io rappresento le persone.
  • Vincenzo [in italiano]: Aahh, come cazzo è possibile! Porca troia, vaffanculo! Cazzo!
    Hong-sik [in italiano]: Sì.
    Vincenzo [in coreano]: Cos'è succcesso al mio abito?
    Hong-sik: È perché il suo abito era fatto con un tessuto scadente. Non succede con i tessuti buoni.
    Vincenzo: Scadente? Ha idea di quanto costa?
    Hong-sik: Quanto?
    Vincenzo: È un'edizione limitata della Booralro! È inutile parlare con lei.
    Hong-sik: Comunque, ha una bella corporatura. Lo sa? Sta bene con quell'abito stretto. Potrebbe lanciare una moda.

Episodio 2[modifica]

  • Ci sono cose che si possono scoprire solo avendo fiducia. (Vincenzo)
  • Vincenzo: Il gruppo Babel... ehm, le dispiace se sono volgare?
    Yoo-chan: Faccia pure.
    Vincenzo: Sono degli stronzi.
    Cha-yeong: Stronzi?
    Vincenzo: Fanno le stesse cose che fanno la yakuza e la mafia.
    Yoo-chan: Lo sanno tutti, ma certi avvocati li aiutano a farla franca.
  • Voi due vi intendete proprio bene. Perché non aprite un canale streaming online? (Cha-yeong)
  • Cha-yeong: Il nemico ha carri armati e veicoli corazzati. A che serviranno 200 pietre da scagliare?
    Vincenzo: Crede che è tutto quel che ho?
    Cha-yeong: Sì, i deboli si limitano a lanciare pietre o a usare le mani quando non hanno più alternative.
  • In Italia solo la mafia fa questo genere di azioni efferate. Qui invece ognuno ha la sua gang e il suo cartello. Assemblea Nazionale, procuratori, polizia, aziende. Tutti. Non importa chi sta affrontando. Sarà una prova estenuante per lei. Perché? Perché questa è la Corea. (Cha-yeong)
  • Ci sono persone che accettano prontamente la punizione. E altre che non hanno vergogna anche dopo aver commesso dei crimini. In ogni caso, soffre solo chi ha il cuore tenero ed è debole. (Yoo-chan)
  • Chi è veramente debole sopporta il sentimento di impotenza e rabbia fino all'ultimo giorno. (Yoo-chan)
  • Vincenzo: Perché il suo studio legale si chiama jipuragi?
    Yoo-chan: I miei clienti sono sul baratro.Jipuragi significa "corda". Se non hanno più nulla a cui aggrapparsi, possono reggersi a me. Sono la corda che li sorregge.

Altri progetti[modifica]