W.I.T.C.H.

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

W.I.T.C.H.

Fumetto

Immagine Simple Comic.png
Titolo originale

W.I.T.C.H.

Lingua originale italiano
Paese Italia
Genere Fantasy
Autore Elisabetta Gnone
Testi AA. VV.
Disegni AA. VV.
Editore The Walt Disney Company
Pubblicazione 2001 - 2012

W.I.T.C.H., fumetto italiano creato da Elisabetta Gnone.

Albi regolari[modifica]

Albo #1, Halloween[modifica]

  • Narratore: Distante e infinito. Questo è Kandrakar, un altrove senza tempo e senza spazio. Un grande nulla al centro del quale sorge il tempio della Congrega. Lasciate che il suo splendore vi abbagli. Avvicinatevi pure, ma fatelo in silenzio. L'Oracolo sta per parlare.
    Oracolo [alla Congrega]: Non c'è più tempo, fratelli e sorelle! La Muraglia è di nuovo in pericolo. Ė ora che i Guardiani tornino a difendere l'ordine delle cose!
    Althor: Chi saranno questa volta i prescelti, signore?
    Oracolo: Cinque ragazze, Althor.
    Luba: Esseri umani?
    Oracolo: Esseri magici, Luba. La natura sarà loro amica, la terra loro madre e gli elementi loro alleati! Aria. Acqua. Terra. Fuoco. E poi lei. Will. Will. Will.
  • Prof. Collins [a Taranee]: Meglio tardi che mai, miss Cook! Gli studenti sono sempre i benvenuti... soprattutto quando è giorno di interrogazione!
    Irma: Interrogazione? Ieri aveva detto compito in classe!
    Prof. Collins: Ho mentito, dovresti saperlo, Irma! Noi professori di storia siamo infidi di natura!
    Hay Lin [a Irma]: Pensavo che quelli fossero i professori di matematica!
    Irma: Lì si tratta di crudeltà! È una cosa diversa!
    Hay Lin: Perché ti agiti? Il tuo incantesimo non funziona più?
    Taranee [a Hay Lin]: Ma di cosa stai parlando?
    Hay Lin: Che domande! Delle interrogazioni pilotate!
    Taranee: Hai detto interrogazioni pilotate?
    Irma: Non ha detto niente! Parla solo perché ha la bocca! [Copre la bocca di Hay Lin, che la morde. Irma grida]
    Prof. Collins: Che succede laggiù?
    Irma [alzandosi con la mano sollevata]: Professor Collins! Hay Lin mi ha morso!
    Prof. Collins: Quella è una mano alzata! Complimenti Irma! Cercavo un volontario e a quanto pare l'ho trovato!
    Irma: M-ma così così non vale!
    Hay Lin [bisbigliando]: Guarda e impara, Taranee! Quando Irma è interrogata, prima si arrabbia, poi si dispera...
    Irma [a Hay Lin]: Chiudi il becco! Non ho letto niente! So a malapena Carlo Magno!
    Hay Lin: ... quindi strizza gli occhi, si stritola le mani in una morsa...
    Irma: Chiedimicarlomagno! Tipregotipregotiprego...
    Hay Lin: ... e se c'è una sola cosa che ha studiato, sarà proprio quella che le chiederanno! Non so come faccia! Ciò che è certo... è che funziona sempre!
    Prof. Collins: Mmm... vediamo un po'... Irma Lair... perché non ci parli di Carlo Magno?

Albo #16, Il sigillo di Nerissa[modifica]

  • Narratore: Tra vento e mare. Tra fiamma e ghiaccio. Lì sta Thanos. Tra notte e giorno. Tra buio e luce. Lì vive Nerissa. Da secoli nessun essere vivente ha più calpestato la polvere di questa caverna... [Entra un cane] ma oggi è un giorno nuovo. L'animale non potrà mai raccontare ciò che ha visto, ma se pure potesse farlo, per descriverlo non esisterebbero le parole adatte. [La tomba si rompe e ne esce una mano]
    Cane: Caiiin!
    Nerissa: Hnn... questo... questo è il profumo dell'aria! Io... koff... respiro... io... koff... koff... Io sono viva!
  • Un guerriero senza armi è pur sempre un guerriero, Khor! Malgrado tutto, ti sei battuto bene... ed è per questo che ti rendo ciò che quelle cinque ti hanno sottratto! La prossima volta avremo miglior fortuna! Sorridi, Khor, perché presto percorreremo trionfalmente il cammino della vendetta... Questa strada senza discese. Questa strada senza ritorno. (Nerissa)

Albo #21, Sotto il segno dell'ombra[modifica]

  • In ogni custode continua a bruciare sempre una scintilla del Cuore di Kandrakar... ed è per questo che io ti dono la mia scintilla, e con essa il mio Cuore! Addio, Will! Le nostre strade si dividono, ma continuerò a seguirti da lontano. Nulla scompare per sempre, spesso le cose cambiano solo forma! E tra molto tempo, noi saremo di nuovo vicine. (Cassidy)

Albo #39, Battito d'ali[modifica]

  • Che cos'è la magia? La magia è un volo leggero. È librarsi nell'aria sopra ogni pensiero. La magia è un istante e Cornelia lo vive appieno, riaprendo gli occhi... mentre inizia a cadere silla pista ghiacciata, ruotando dolcemente su se stessa. (Incipit, narratore)
  • Che cosa si prova, pragmatica guardiana, a non sentire più il tuo elemento sotto ai piedi? Che cosa succede, nel momento in cui scopri di non essere mai esistita? Succede che tutte le tue certezze diventino di sabbia, mentre la dura realtà rimpiazza la magia! Quella magia che, ora più che mai, è un volo leggero! Il volo crudele di una farfalla, a cui è bastato un battito d'ali... per cancellare un'intera esistenza! (Narratore)

Albo #43, Magia di luce[modifica]

  • Elyon: Luce, dove sei? Stai ancora brillando, da qualche parte? Se sì, allora perché non sento più il tuo calore? Perché il buio mi avvolge, come una coperta soffocante?
    Yan Lin: Non lasciarti andare! Non adesso! Dentro di te, tu sai che il buio non esiste! Il buio è un'illusione! Un inganno! La realtà è ancora lì, davanti a te! Avanti, prova a toccarla! Allunga le mani! Esse sfioreranno le mie! E poi, apri i tuoi occhi! Illumineranno i miei di felicità... perché tu sei Elyon e io ho bisogno di te, come un fiore che sogna il sole!

Albo #48, Nuovi orizzonti[modifica]

  • Di nuovo Oracolo... La fine si ricongiunge dunque al principio... Come pioggia e neve, acqua che scende dal cielo, per ritornarvi sotto forma di vapore che si condensa in nubi. Come il seme, che nella terra deve necessariamente marcire, per dare vita a un nuovo fiore. Come il metallo prezioso, che passa attraverso il fuoco, per purificarsi dalle impurità... E come il vento, che si fa suono attraversando il canneto e poi torna a essere semplice aria... Così anch'io, il signore di Kandrakar, ho dovuto affrontare il buio per riemergere alla luce... Nato guerriero e chiamato a essere Oracolo, ho dovuto tornare combattente, per conquistare la pace. Ho dovuto ripercorrere il passato, per imboccare la strada del futuro. Ho dovuto perdermi, per ritrovarmi davvero! (Oracolo)

Albo #78, Fuoco[modifica]

  • Qui è successo! Ero nella culla e non era il fuoco a minacciarmi... ma un pericolo silenzioso! Lo stesso che ci ha assalite oggi! Poi, dal cielo, cadde il fuoco! Non era nemico, ma amico! Distrusse il male che si muoveva intorno a me! Bruciò questa vegetazione maledetta! E mi salvò! Mi salvò! Quel giorno nacque la radice dei miei poteri! Il fuoco entrò in me, per difendermi! E ora il fuoco cresce in me senza limiti! È venuto dalle stelle per liberarmi... È piovuto dal cielo per farmi stella! È venuto per consegnarmi a un altro destino... (Taranee)

Albo #91, Molto di più[modifica]

  • Il potere della Terra è quello del mutamento... Cambia il volto del mondo con le stagioni, eppure resta sempre lo stesso! (Cornelia)

Albi speciali[modifica]

Un anno prima[modifica]

  • Lo sento. Comincia a soffiare. Qui a Kandrakar, il fragore della vita è un vento che smuove le nubi eterne... Studio. Famiglia. Amicizie. A volte, le nuvole sono di forma passeggera... Altre volte, invece, si scontrano e scatenano paurosi temporali... Ma proprio al centro della tempesta, c'è sempre qualcosa. Un istante in cui tutto è sereno. Tutto è chiaro. Un attimo. Un fatto. A volte brutto, altre volte stupendo. In certi casi persino magico. Magari solo perché noi gli diamo questo significato... Anche Will, Irma, Taranee, Cornelia e Hay Lin hanno avvertito quell'istante. È successo quando le guardiane erano ancora lontane. Divise. W.I.T.C.H.: un anno prima che cinque ragazze normali scoprissero di essere speciali... (Incipit)
  • Quando il suo cuore era lontano da Kandrakar e della vera amicizia. (Frase di presentazione del capitolo su Will)
  • Il suo destino era scritto nell'acqua, tra gocce di pioggia e lacrime nascoste. (Frase di presentazione del capitolo su Irma)
  • Esiste un tipo di freddo che ignora la presenza del sole. E solo il fuoco può scaldarlo. (Frase di presentazione del capitolo su Taranee)
  • Quando l'amicizia era infinita e l'amore era il sussurro di un sogno. (Frase di presentazione del capitolo su Cornelia)
  • C'è stato un momento in cui il vento ha cominciato a soffiare. E il potere ha riempito l'aria. (Frase di presentazione del capitolo su Hay Lin)
  • Ogni guardiana, dunque, ha vissuto il proprio momento magico. Un attimo in cui ha ricevuto una rivelazione. Loro non hanno capito di essere speciali... Lo hanno solo intuitio. Non potevano sapere che cosa sarebbe accaduto loro, un anno dopo. Cioè, oggi. Sì, proprio oggi. Perché vi stupite? I conti non tornano? Eppure, dovreste sapere che il tempo, qui a Kandrakar, è più che relativo. A Heatherfield l'avventura è cominciata: la scoperta dei poteri, la sconfitta di Phobos... E qua, fra le nubi eterne, cento istanti possono essere rivissuti all'infinito... E oggi, quello che io ho voluto mostrarvi, era il mio momento magico. Il momento in cui l'Oracolo mi ha salutato, ancora una volta... Il momento in cui l'onorevole Yan Lin è venuta a prendermi... Il momento in cui tutto ha nuovamente, eternamente inizio. Perché questo sono io, il Cuore di Kandrakar... un anno fa. (Conclusione)

Altri progetti[modifica]