Wali Mohammed Wali

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Wali Deccani)
Jump to navigation Jump to search

Wali Muhammad Wali, conosciuto anche come Wali Deccani, Wali Gujarati e Wali Aurangabadi (1667 – 1707), poeta e scrittore Urdu.

  • I Sufi ritengono che in ogni istante un mondo ('alamī) viene annientato, e istantaneamente ne viene a esistere uno simile, perché Dio possiede degli attributi opposti che non cessano mai di manifestarsi. Egli e al tempo stesso Muḥyī, "colui che porta la vita", e Mumīt, "colui che fa morire". In un momento i suoi bei nomi (asmā-i jamālī) conferiscono l'esistenza a tutte le Sue creature, nello stesso istante i Suoi Nomi terrifico (asmā-i jalālī) tolgono loro ogni esistenza, affinché la potenzialità inerente a questo duplice aspetto della Sua natura possa essere manifestata perpetuamente il loro, benché non mi siano consapevoli.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Alberto Ventura, Sapienza Sufi, Edizioni Mediterranee, p. 201. ISBN 978-88-272-2653-7

Altri progetti[modifica]