Bonaventura Caloro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Bonaventura Caloro (-), scrittore e critico italiano.

È lo stato che crea la nazione[modifica]

Incipit[modifica]

Sotto il titolo volutamente vago e di trattenuta ambizione, «Gente di conoscenza», Mario Missiroli ricorda nel suo ultimo libro, uscito in bella e curata edizione – di splendido nitore i caratteri tipografici – per i tipi di Riccardo Ricciardi di Napoli, gli uomini con i quali ebbe comunione di vita, di idee e di lavoro. Sono ritratti vivi, disegnati con mano abile, incisiva, e collocati con maestria nel loro tempo e nel quadro del loro costume di vita, così diverso da quello di oggi.

Citazioni[modifica]

  • Per Benedetto Croce i ricordi di Missiroli sono più fitti e diretti e il suo impegno di porre la complessa ed affascinante personalità del filosofo nella sua giusta angolatura si rende manifesta soprattutto per alcune singolarità. Il Croce del Missiroli è un Croce più umano, meno chiuso, di quanto non sia stato dai più raffigurato. Un Croce pieno di buon senso, come lo giudicò Giolitti che lo nominò ministro, un Croce curioso ed attento alle semplici e ingenue vicende della vita e in egual tempo rigoroso e severo nella coscienza morale.
  • Bonaventura Caloro: Il tuo volume sta avendo un successo significativo, forse perché tutto ciò che ci parla del passato ci incuriosisce. Di una cosa però non fai cenno in nessuno dei tuoi ritratti. Secondo te quale causa fondamentale rende diverso il mondo di ieri da quello di oggi, tanto da farlo aparire remoto nel tempo e nella concezione della vita?
    Mario Missiroli: La disfatta. Essa ha avuto un gran peso sul destino del nostro Paese e ha aperto gli occhi agli italiani sulle sue vere condizioni che la retorica patriottarda e demagogica aveva annebbiato. La disfatta è stata un doloroso risveglio alla realtà. Quando l'arrosto brucia in cucina è tutto il pranzo che salta. Se fossi più giovane e avessi energie da spendere e speranze da tenere accese vorrei fare un giornale come quello di Maurras, l'«Action française».
    Bonaventura Caloro: Seguendo la stessa causa e gli stessi ideali?
    Mario Missiroli: No, per difendere gli ideali nei quali ancora credo.

[Bonaventura Caloro, È lo stato che crea la nazione, La Fiera Letteraria, aprile 1973]