Carlo Mazzone

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Carlo Mazzone (1937 – vivente), allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Citazioni di Carlo Mazzone[modifica]

  • Adesso ho cambiato idea su Moggi. L'illecito è evidente.[1]
  • Come diceva mio padre, me devono solo imparà a morì![2]
  • Dicevano Mazzone è il Trapattoni dei poveri. Rispondevo: amici miei, Trapattoni è il Mazzone dei ricchi.[2]
  • Il fallo tattico è il cugino della simulazione.[3]
  • La tecnica è il pane dei ricchi, la tattica è il pane dei poveri.[4]
  • [Sulla Juventus] La società più società, la squadra più squadra.[5]
  • [Sui vent'anni di Totti in serie A] Per me è un grande piacere, per l'uomo, perché oltre ad essere un grande campione, che sta facendo e ha fatto la storia della Roma, Francesco è una persona splendida che si merita, umanamente, tutti i traguardi che ha raggiunto. Nel mio periodo sulla panchina della Roma Totti mi ha dato grandi soddisfazioni. Io ho avuto da subito la sensazione che fosse uno dei migliori, ma l'ho nascosto, non ho avuto pubblicamente grandi slanci nei suoi confronti: Roma è una città molto difficile calcisticamente e ho sempre avuto l'istinto di difenderlo, tenendo per me le idee che avevo su di lui. È stato un onore essere stato il suo allenatore.[6]
  • Posso dire che Pep è un ragazzo di una serietà pazzesca, a volte troppa. Per raccontare un aneddoto: mi ricordo che a Brescia a un certo punto vedevo che non parlava mai e gli faccio: "Ahò, ma te vuoi stare zitto?" E lui: "Ma come, non ho detto niente!". E io: "Appunto, ti prendo in giro. Non mi dici niente? Non hai osservazioni da fare?". E lui mi diceva che era così, non contestava, apprendeva e basta.[7]
  • Questa volta abbiamo avuto un pizzico di puntini puntini.[2]

Citazioni su Carlo Mazzone[modifica]

  • A Napoli sono stato un po' presuntuoso. Avrei dovuto capire che dove si ferma Mazzone non posso fare miracoli io. (Giovanni Galeone)
  • Senza un po' di Mazzone non puoi fare Wenger. (François Zahoui)
  • Vorrei fare una dedica per questa vittoria al calcio italiano e al mio maestro Mazzone: sono orgoglioso di averlo avuto come tecnico. (Josep Guardiola)

Note[modifica]

  1. Citato in M. Fontana, Mazzone: "Su Moggi ho cambiato idea", Datasport.it, 24 aprile 2007.
  2. a b c Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2116. ISBN 8880898620.
  3. Citato in Marco Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, Dalai editore, 2000, p. 2112. ISBN 8880898620
  4. Citato in Dario Pelizzari, Crisi Roma, l'analisi di Pruzzo e Mazzone: sbagliato esonerare Zeman, Il Sole 24 Ore.com, 5 febbraio 2013.
  5. Citato in Roberto Beccantini, È sempre Juventus, e gli scudetti sono 27 , la Stampa, 11 maggio 2003.
  6. Da un'intervista per Adnkronos; citato in Totti, 20 anni di A. L'omaggio di Buffon e Riva: "Un fenomeno mandato dal cielo", Gazzetta.it, 27 marzo 2013.
  7. Citato in ESCLUSIVA MN - Mazzone: "Se Guardiola torna in Italia sarà per Milan o Inter, ma i rossoneri devono cambiare tanto. Il suo problema non è l'ingaggio...", Milannews.it, 10 ottobre 2012.

Altri progetti[modifica]