Kofi Annan

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Kofi Annan

Kofi Annan (1938 – vivente), politico e diplomatico ghanese.

  • Dai tempi dell'Olocausto, con grande ignominia, il mondo ha fallito più di una volta nel prevenire o porre fine a dei genocidi, per esempio in Cambogia, in Ruanda e nell'ex Jugoslavia. (24 gennaio 2005; citato in Christian Rocca, Contro l'ONU, Linadu)
  • Le droghe stanno distruggendo la nostra società, generando crimine, diffondendo malattie come l'AIDS, e uccidendo la nostra gioventù e il nostro futuro. (Kofi Annan, citato in Young People and Drugs, Awake! magazine, Jehovah's Witnesses, 8 april 2003)

Scontri di civiltà: non è mai la fede il problema[modifica]

  • Penso che sia di vitale importanza per noi superare i "risentimenti", e stabilire relazioni di fiducia tra le comunità.
  • Occorre fare attenzione a non lasciare che i crimini commessi da singole persone o da piccoli gruppi ci facciano cadere nella trappola delle "generalizzazioni", in modo che questi atti condizionino il nostro modo di guardare a intere popolazioni, intere regioni e religioni.
  • La diversità tra culture è qualcosa da valorizzare, non da temere.
  • Molte guerre, purtroppo, derivano dal timore di coloro che sono diversi da noi stessi. Solo attraverso il "dialogo" si possono superare queste paure.

[Kofi Annan, Scontri di civiltà: non è mai la fede il problema, in Avvenire, 11 gennaio 2009]

Altri progetti[modifica]