Stephen Jay Gould

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Stephen Jay Gould (1941 – 2002), biologo, zoologo, paleontologo e storico della scienza statunitense.

Stephen Jay Gould

Citazioni di Stephen Jay Gould[modifica]

  • [Su Johann Friedrich Blumenbach, naturalista tedesco autore di una classificazione delle razze umane che è stata accettata dai moderni fautori del cosiddetto «Razzismo scientifico»] Senza dubbio Blumenbach merita il nostro plauso come il meno razzista, il più egalitario e il più benevolo fra tutti gli scrittori illuministi che trattarono l'argomento della diversità umana. È veramente singolare che un uomo così consacrato a sostenere l'unità degli esseri umani e l'irrilevanza delle differenze morali e intellettuali fra i gruppi, debba aver cambiato la geometria mentale che descrive l'ordine umano convertendola in uno schema che da allora ha promosso il razzismo convenzionale. Eppure, a ripensarci, questa situazione non dovrebbe essere considerata tanto singolare o insolita, giacché da sempre moltissimi scienziati sono stati inconsapevoli dei meccanismi mentali, e in particolare delle implicazioni visive o geometriche, alle spalle delle loro particolari teorie (e alla base di tutto il pensiero umano in generale). (da I Have Landed, p. 395)
  • La maggior parte degli impedimenti alla comprensione scientifica sono blocchi al livello dei concetti, non lacune al livello dei fatti. Gli ostacoli più difficili da superare sono le tendenze che sfuggono al nostro controllo cosciente per il fatto di sembrare così ovviamente, così ineluttabilmente giuste. Noi conosciamo nel modo migliore noi stessi e tendiamo a interpretare in relazione a noi stessi gli altri organismi: a vedere riflesse in essi la nostra costituzione e le nostre organizzazioni sociali. (Per quasi due millenni Aristotele e i suoi successori chiamarono re la grande ape che guida lo sciame.) (da Risplendi grande lucciola, p. 18)

Bibliografia[modifica]

  • Stephen Jay Gould, Risplendi grande lucciola, traduzione di Libero Sosio, Feltrinelli, 1994.
  • Stephen Jay Gould, I Have Landed, Riflessioni di un naturalista sull'evoluzione, traduzione di Isabella Blum, Codice Edizioni-Le Scienze, Torino, Roma, 2010. ISBN 9788875781217

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]