The Walking Dead

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Walking Dead

Serie TV

Immagine The Walking Dead 2010 logo.svg.
Titolo originale The Walking Dead
Paese USA
Anno 2010 - in corso
Genere azione, drammatico, horror
Stagioni 4
Episodi 51
Ideatore Frank Darabont,
Robert Kirkman (fumetto)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Walking Dead, serie televisiva statunitense creata dal regista Frank Darabont e basata sull'omonima serie a fumetti scritta da Robert Kirkman.

 Se conosci i titoli degli episodi inseriscili, grazie Se conosci i titoli degli episodi inseriscili, grazie

Frasi[modifica]

  • Noi non uccidiamo mai chi è vivo. (Rick Grimes, Prima stagione Episodio 5 "Esperimenti")
  • [Prima di fare a pezzi uno zombie] Wayne Dullop, patente della Georgia, nato nel 1979. Aveva 28 dollari in tasca quand'è morto, e una foto di una bella ragazza: "Con amore, dalla tua Rachel.". Un tempo era come noi, si preoccupava delle bollette, dell'affitto, del SuperBowl. Se mai troverò la mia famiglia racconterò loro di Wayne. (Rick Grimes, Serie 1 Episodio 2 "Una via d'uscita")
  • [Punta la pistola alla testa di Daryl Dixon, il fratello di Merle] Non esiterò, non m'importa se tutti gli zombie della città lo sentono. (Rick Grimes, Serie 1 Episodio 2 "Una via d'uscita")
  • [Rick parla al crocifisso, nella chiesa] Non so come tu mi stia guardando. Con tristezza? Disprezzo? Compassione? Amore? Forse solo con indifferenza. Credo tu sappia già che non sono un gran credente. Immagino di aver riposto la mia fede in qualcos'altro. Nella mia famiglia, soprattutto. Nei miei amici. Nel mio lavoro. Il punto è che noi... Mi servirebbe qualcosa che mi aiuti ad andare avanti. Una specie di... riscontro. Qualche... segnale che sto facendo la cosa giusta. Non sai quanto sia difficile saperlo. Be', forse tu lo sai. Ehi, senti, non mi servono tutte le risposte. Solo un indizio, un segno. Qualsiasi segno andrà bene. (Rick Grimes, seconda stagione episodio 1 "La strada da percorrere" (integrale))
  • [Daryl parla con Andrea, mentre sono nel bosco] Cavolo, io ero più piccolo quando mi persi. Nove giorni nel bosco a mangiare bacche e pulirmi il culo con foglie di quercia velenose. (Daryl Dixon, seconda stagione episodio 3)
  • [Daryl trova due zombie morti mentre cerca suo fratello] È comunque riuscito a far fuori questi due figli di puttana, con una mano sola. È il più cazzuto degli stronzi mio fratello: fagli mangiare un martello, cacherà chiodi. (Daryl Dixon, prima stagione)
  • [Shane parla a Rick nel bosco] È già dura accettare quello che è succeso senza rivangare il passato. Ti dirò io che cos'è: è nostalgia. È come una droga, non ti fa vedere la realtà, è pericoloso. (Shane Walsh, seconda stagione episodio 5)
  • [La visione di Merle parla a Daryl, ferito] Perché non tiri fuori quella freccia, scemo. Fasceresti meglio la ferita. (Merle Dixon, seconda stagione episodio 5)
  • [Hershel parla a Maggie prima di esporsi alla quarantena per dare aiuto ai malati] Quando esci là fuori rischi la vita, quando bevi dell'acqua rischi la vita. E oggi respiri e rischi la vita. Ogni momento qua ti lascia senza scelta. L'unica scelta che puoi fare, è per cosa rischiare la vita. (Hershel Greene, quarta stagione, episodio 3, "Isolamento")
  • Quando vuoi bene a qualcuno il dolore fa parte del pacchetto. (Beth Greene, quarta stagione, episodio 1 "Calma apparente")

Dialoghi[modifica]

  • Merle Dixon:[Dopo aver picchiato T-Dog] D'accordo, adesso faremo una piccola adunata eh? Parliamo di chi è al comando. Io voto me, qualcun'altro? È l'ora della democrazia gente, alzate le mani! Tutti a favore? Allora? Coraggio, fatemi vedere! Tutti a favore? [Gli altri membri del gruppo alzano le mani] Sì, perfetto, sì. Ora sono io il capo giusto? Sì, qualcun'altro? Qualcuno?
    Rick: Si! [Colpisce Merle con il fucile, per poi ammanettarlo ad un tubo]
    Merle Dixon: E chi diavolo saresti tu??
    Rick: Un poliziotto gentile. Allora Merle, le cose sono diverse ora: non ci sono più negri adesso e non ci sono più nemmeno gli stupidi pezzi di merda bianchi dediti all'incesto. Solamente carne scura e carne chiara. Ci siamo noi e i morti. Sopravviviamo stando uniti, non separati!
    Merle Dixon: Fottiti, amico.
    Rick: Vedo che hai l'abitudine di non afferrare il punto.
    Merle Dixon: Sì be', fottiti due volte.
    Rick: [Punta la pistola alla testa di Merle] Devi essere educato davanti ad un uomo armato. È solo buon senso.
    Merle Dixon: Non lo faresti, sei uno sbirro.
    Rick: Ormai non sono altro che un'uomo che cerca sua moglie e suo figlio. Chiunque si metta in mezzo non potrà che perdere. Ti darò un momento per pensarci su.
  • Glenn: Ehy, sei vivo là dentro? [Glenn contatta Rick, riparato nel carro armato]
    Rick: Chi è?? Chi è??
    Glenn: Ci sei? Avevo dei dubbi.
    Rick: Dove ti trovi? Qui fuori? Puoi vedermi adesso?
    Glenn: Sì, posso vederti! Sei circondato dagli zombie, questa è la cattiva notizia.
    Rick: Ce n'è una buona?
    Glenn: No!
    Rick: Senti: non so chi sei ma non mi vergogno a dirti che non sto tranquillo qui dentro.
    Glenn: Oh, amico! Dovresti guardare da quassù, andresti fuori di testa!
    Rick: Hai dei consigli da darmi?
    Glenn: Sì! Io direi di tentare la fuga.
    Rick: Tutto qui?? Tentare la fuga?
    Glenn: Non è una cazzata come sembra! Ti descrivo che c'è là fuori: c'è uno di quei mostri ancora sul carro armato ma tutti gli altri si stanno spolpando il cavallo. Mi stai seguendo??
    Rick: Sì, per ora.
    Glenn: Ok! La strada dall'altro lato è meno frequentata, se ti muovi ora mentre sono distratti hai una possibilità. Hai munizioni?
    Rick: Sì, anche delle armi nel borsone che ho lasciato fuori. Posso arrivarci?
    Glenn: Scordati il borsone, è impossibile! Che cos'hai con te?
    Rick: Aspetta! [Controlla il caricatore della pistola e prende una granata] Sì... Sì... [Torna alla radio] Ho una Beretta, con una caricatore, 15 colpi.
    Glenn: Fanne buon uso! Esci dal lato destro del carro armato e continua in quella direzione. C'è un vicolo a 50 metri. Sarò lì.
    Rick: Hey, come ti chiami?
    Glenn: Non capisci?! Non hai più tempo!
    Rick: [Posa la radio e si prepara ad uscire] Giusto...
  • Daryl Dixon: [Daryl ancora in cerca di suo fratello] Vi ho detto che era cazzuto. Nessuno uccide Merle se non Merle.
    Rick: Non darlo per scontato, ha perso molto sangue.
    Daryl Dixon: Sì? Non gli ha impedito di svignarsela da questa trappola mortale.
    Glenn: Ha lasciato l'edificio?? Perché diavolo l'avrebbe fatto??
    Daryl Dixon: Perché no? È là fuori da solo per quanto ne sa. A fare quello che deve fare: sopravvivere.
    T-Dog: Tu lo chiami sopravvivere?! Magari così per la strada e magari svenire?? Quante speranze ha là fuori?
    Daryl Dixon: Non meno che venire ammanettato e lasciato a marcire da voi stronzi. [Si rivolge a Rick] Non ce l'avete fatta. Non lo ammazzerà nemmeno uno di quei merdosi bastardi.
    Rick: E se fossero mille merdosi bastardi? La storia cambierebbe?
    Daryl Dixon: Perché non fai tu i conti? Fa quello che ti pare, io vado a cercarlo. [Rick ferma Daryl] Toglimi le mani di dosso! Non puoi fermarmi!
    Rick: Io non posso biasimare, è la tua famiglia, questo lo capisco. Ho passato un inferno per trovare la mia. So esattamente come ti senti. Non sarà andato lontano con quella ferita, possiamo controllare qui intorno ma solo se lo facciamo come si deve.
    Daryl Dixon: Posso farcela.
    T-Dog: Solo se prima prendiamo quelle armi. Non vado in giro per Atlanta armato soltanto di buone intenzioni, ok?
  • Daryl : Hai le palle, per essere Cinese!
    Glenn : Sono Coreano.
    Daryl: È uguale...
  • [Rick, T-Dog e Daryl si preparano per andare a liberare Glenn] Daryl: Quelle armi valgono più dell'oro. L'oro non proteggerebbe la tua famiglia né porterebbe del cibo. Ci rinuncerai per quel ragazzino?
    T-Dog: Se fossi sicuro che libererà Glenn sarei d'accordo ma pensi che quel 'vato' laggiù ce lo consegnerà davvero?
    Miguel: Gli dai del bugiardo?
    Daryl: Di che t'impicci?? [Da uno schiaffo a Miguel] Ci tieni ai tuoi denti?
    T-Dog: La domanda è: ti fidi della parola di quell'uomo?
    Daryl: No, la domanda è: cosa sei disposto a scommettere. Potrebbe essere più delle armi, tipo la tua vita. Glenn vale tanto per te?
    Rick: La vita che ho la devo a lui. Non ero nessuno per Glenn, solo un'idiota in un carro armato. Poteva andarsene ma non l'ha fatto. Non lo farò nemmeno io.
    Daryl: Quindi consegnerai le armi?
    Rick: Non ho detto questo. Non c'è niente che vi trattiene qui, andatevene. Tornate al campo.
    T-Dog: E alla tua famiglia che diciamo? [Subito dopo iniziano a preparare le armi]
    Miguel: Andiamo è una follia! Fate come dice G...
  • [Rick, T-Dog e Daryl vanno all'insediamento di Guillermo, chiedendo di avere indietro Glenn] Guillermo: Vedo le mie armi, ma non sono tutte nel borsone...
    Rick: Perché le armi non sono tue, pensavo di avertelo detto.
    Felipe: Basta, spariamo a questi pazzi, spariamogli nel culo!
    Guillermo: Non credo che voi abbiate capito la gravità della situazione.
    Rick: Aaah, mi è piuttosto chiara. [Consegna Miguel] Tu hai il tuo uomo, io voglio il mio.
    Guillermo: Farò a pezzi il tuo uomo! Lo darò in pasto ai miei cani. Sono le più malvage cagne mangia-uomini che tu abbia mai visto. Le ho comprate direttamente da Satana. Ti ho detto come devono andare le cose, sei sordo?!
    Rick: Ci sento bene e hai detto di venire armati fino ai denti. Ok allora, eccoci qui!

Altri progetti[modifica]