Abbie Hoffman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Hoffman in visita all'Università dell'Oklahoma (1969 ca.)

Abbot "Abbie" Hoffman (1936 – 1989), attivista e politico statunitense.

Citazioni di Abbie Hoffman[modifica]

  • Eravamo giovani, eravamo avventati, arroganti, stupidi, testardi. E avevamo ragione! Non rimpiango niente.[1]
We were young, we were reckless, arrogant, silly, headstrong — and we were right! I regret nothing.
  • La rivoluzione non è un qualcosa legato all'ideologia, né una moda di una particolare decade. È un processo perpetuo insito nello spirito umano.[2]
Revolution is not something fixed in ideology, nor is it something fashioned to a particular decade. It is a perpetual process embedded in the human spirit.

Ruba questo libro[modifica]

Incipit[modifica]

In un paese come l'Amerika c'è in giro una quantità sconfinata di cibo che aspetta solo di essere prelevata. Se volete godervela come maiali, senza avere l'obbligo di lavare i piatti, sappiate che i ristoranti sono dei facili bersagli. E, in generale, molti di questi sono obiettivi ancora più facili se avete l'accortezza di indossare l'uniforme giusta.

Citazioni[modifica]

  • È imbarazzante cercare di rovesciare il Governo e ritrovarsi nell'elenco dei best sellers!
It's embarrassing when you try to overthrow the government and you wind up on the Best Seller's List.
  • Rubare a un fratello o una sorella è male. Non rubare alle istituzioni, che sono i pilastri dell'Impero del Ma(ia)le è altrettanto immorale.
To steal from a brother or sister is evil. To not steal from the institutions that are the pillars of the Pig Empire is equally immoral.

Citazioni su Abbie Hoffman[modifica]

  • C'era un uomo che faceva una chiacchieratina. E non so perché per camicia aveva una bandiera americana. E gli piaceva tanto usare quella parolaccia che comincia per "F". "F" questo, "F" quello... E quando usava quella parolaccia che comincia per "F", la gente, non so perché, be', applaudiva sempre. (Forrest Gump)

Note[modifica]

  1. Dalla prefazione di Anti-Disciplinary Protest.
  2. Da Soon to be a Major Motion Picture.

Bibliografia[modifica]

  • Abbie Hoffman, Soon to be a major motion picture, First Printing, 1980.
  • Abbie Hoffman, Ruba questo libro, Nuovi Equilibri, 1998.
  • Abbie Hoffman, Ruba questo libro, a cura di Valentina Rosso, Stampalternativa.
  • Julie Stephens, Anti-Disciplinary Protest: sixties radicalism and postmodernism, Cambridge University Press, 1993.

Altri progetti[modifica]