Abdullah Abdullah

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Abdullah nel 2017

Abdullah Abdullah (1960 – vivente), politico afghano.

Citazioni di Abdullah Abdullah[modifica]

  • [Sui talebani] Possono resistere, ma sono finiti. Il movimento dei taleban è stato spazzato via. [...] Vivevano chiusi in un loro mondo mistico, astratto, che ignorava i sentimenti della gente. Non avevano alcun rapporto con la realtà, se ne stavano rinserrati dentro se stessi.[1]
  • Massud diceva che i taleban sono combattenti formidabili, forse i migliori, ma che difettano di organizzazione. E che, proprio per questo, al primo crack si sarebbero dissolti come la neve al sole.[1]
  • Nella maggior parte dei casi, taleban e Isis sono nemici.[2]
  • Noi siamo grati del contributo italiano, compresa la presenza delle truppe, nel quadro della missione appunto che stanno svolgendo. [...] Si trovano anche nella parte occidentale molto importante, Herat, del Paese, e hanno stabilito ottimi rapporti con i cittadini locali, non soltanto con le istituzioni di sicurezza, ma aiutano le nostre forze nell'addestramento, nella costruzione della capacità, nel sostegno nel suo insieme. Questo ruolo è davvero ben accolto e apprezzato dal popolo afghano.

Note[modifica]

  1. a b Da «I taleban possono resistere», intervista di Mimmo Càndito, La Stampa, 9 dicembre 2001.
  2. Da Isis e talebani in Afghanistan. A RaiNews24 parla il premier afghano Abdullah, intervista di Ettore Guastalla, Rainews.it, 19 giugno 2018.

Altri progetti[modifica]