Ahmad Massoud

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ahmad Massoud nel 2019

Ahmad Massoud (1989 – vivente), militare, politico e guerrigliero afghano.

Citazioni di Ahmad Massoud[modifica]

  • [Su Aḥmad Shāh Masʿūd] Un giorno una persona andò da lui per proporgli quella che egli chiamò "un’idea intellettuale". La persona in questione suggerì a mio padre di cominciare a pensare ad una nuova operazione segreta per sconfiggere tutti i capi talebani e rendere il movimento privo di comando. Quello che nella pratica suggerì a mio padre, fu di organizzare l’uccisione di tutti i comandanti talib d’alto rango. "Una volta che i leaders saranno fuori gioco, sarà molto semplice sconfiggere tutti i militanti", aggiunse. Mio padre si mise a ridere e disse "Mio caro fratello, questo è un atto codardo da compiere. Ogni decisione con una cattiva intenzione o un pensiero malvagio si tramuterà in un fallimento".[1]
  • Amo solo tre cose al mondo. I libri. I giardini. E poi l'astronomia, che ho imparato, prima della Sandhurst, al King's College di Londra e che mi ha dato il gusto, ogni sera, di guardare il cielo e le sue costellazioni. Questo per dire che non ero [...] tagliato per l'azione politica. Ma qualcuno doveva raccogliere il testimone. Non bisognava lasciare che si spegnesse la speranza che incarna la gloria di mio padre. Allora sì, per questa ragione, e per questa ragione solamente, sono pronto a prendere il suo posto.[2]

Da Afghanistan, Ahmad Massud: “Siamo la resistenza, il mondo ci aiuti”

Appello lanciato dopo la caduta di Kabul, Repubblica.it, 16 agosto 2021.

  • Popolo afgano, fratelli mujahidin, amici della libertà in tutto il mondo! La tirannia trionfa in Afghanistan. Nel chiasso e nel furore, s’instaura la schiavitù. Un’orribile vendetta si abbatterà sul nostro Paese martirizzato. Kabul sta già gemendo. La nostra patria è in catene. Tutto è perduto? No. Ho ereditato da mio padre, l’eroe nazionale e comandante Massud, la sua lotta per la libertà degli afghani. Questa lotta è ora mia, per sempre.
  • Mi rivolgo a tutti voi, in Francia, in Europa, in America, nel mondo arabo, o altrove, che ci avete aiutato tanto nella nostra lotta per la libertà, contro i sovietici in passato, contro i talebani venti anni fa: ci aiuterete ancora? Noi afghani siamo nella stessa situazione dell’Europa nel 1940. Siamo rimasti soli. Non ci arrenderemo mai.
  • Penso oggi alle parole del generale De Gaulle, che mio padre ammirava e che disse, dopo la disfatta dell’esercito francese, che la Francia aveva perso una battaglia ma non la guerra. Noi afghani non abbiamo nemmeno perso una vera battaglia, dato che Kabul non ha combattuto. I nostri combattenti, vecchi e giovani mujahidin, qui nel Panshir, hanno preso le armi.

Citazioni su Ahmad Massoud[modifica]

  • Per inventare una resistenza non basta Massoud Junior che ha faccia da guerrigliero fashion, da partigiano alla Vanity Fair. Ci vorrebbe lui, Ahmad Shah Massoud, quello che i seguaci adoranti chiamavano «amer sahib», il comandante signore. (Domenico Quirico)

Note[modifica]

  1. Citato in Afghanistan: Ahmad Massoud, buon sangue non mente, Ilprimatonazionale.it, 31 ottobre 2013.
  2. Citato in Massud il giovane. Il Panshir afgano ha un nuovo Leone, Repubblica.it, 26 settembre 2020.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]