Vai al contenuto

Albert Cohen

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Albert Cohen (1895 – 1981), scrittore svizzero.

Bella del Signore[modifica]

Incipit[modifica]

Smontato di cavallo, camminava lungo noccioli e siepi di rose selvatiche, seguito dal garzone di stalla con i due cavalli alle briglie, camminava nei crepitii del silenzio. A torso nudo sotto il sole di mezzogiorno, camminava e sorrideva, enigmatico e principesco, della vittoria certo. Per due volte, ieri e avantieri, era stato vile, non aveva osato. Oggi, in quel primo giorno di maggio, avrebbe osato e lei lo avrebbe amato.[1]

Citazioni[modifica]

  • [...] d'una donna pura si può far tutto quel che si vuole se è innamorata noialtre donne non abbiamo vero senso morale se lui vuol farmi fare delle cose proibite non so nemmeno quali ma comunque cose infernali so che le farei.
  • [...] e al primo battito delle sue ciglia io l'ho riconosciuta. Era lei, l'inattesa e l'attesa, subito eletta nella sera del destino, eletta al primo battito delle sue lunghe ciglia ricurve.
  • Il povero marito, lui, non può essere poetico. Impossibile sostenere la commedia ventiquattr’ore su ventiquattro. Essendo sempre sotto gli occhi di lei, egli è costretto ad essere vero, quindi pietoso. Tutti gli uomini sono pietosi, compresi i seduttori quando son soli e non sulla scena davanti a un'idiota estasiata. Tutti pietosi, e io per primo!

Incipit di alcune opere[modifica]

Il libro di mia madre[modifica]

Ogni uomo è solo, tutti se ne infischiano di tutti e i nostri dolori sono un’isola deserta. Non è una buona ragione per non consolarsi, stasera, mentre si spengono i rumori della strada, consolarsi, stasera, con delle parole. Oh, l’infelice che, smarrito, davanti alla sua scrivania, si consola con delle parole, davanti alla scrivania e al telefono staccato, perché ha paura di ciò che c’è fuori, e la sera, se il telefono è staccato, si sente come un re, al riparo dai malvagi di fuori, di colpo malvagi, malvagi per un nonnulla.

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Bibliografia[modifica]

  • Albert Cohen, La bella del Signore, traduzione di E. Rizzi, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, 1997. ISBN-10 8817106054
  • Albert Cohen, Il libro di mia madre, traduzione di G. Bogliolo, BUR, 2013. ASIN: B00DSOJBFU

Altri progetti[modifica]