Alexander Manninger

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Alexander Manninger (2010)

Alexander Manninger (1977 – vivente), calciatore austriaco.

Citazioni di Alexander Manninger[modifica]

  • [Su Alessandro Del Piero] È il calciatore perfetto. Un attaccante eccezionale e un uomo incredibile come ce ne sono pochi nel calcio.[1]

Alex Manninger: "Finalmente sono libero dal calcio"

Intervista di Marco Parella, Toronews.net, 14 settembre 2018.

  • [Dopo il ritiro] Faccio di tutto tranne giocare a calcio [...]: non mi manca. Non mi sto lamentando, sia chiaro. Il calcio ti dà tantissimo e io ho vissuto ventidue anni bellissimi. Però non ho mai avuto un weekend libero, gli amici e la famiglia devi incastrarli tra una partita e l'altra. Ci sono sempre nuove partite, hai l'allenamento, hai il viaggio, hai il volo, hai il ritiro. È questo il tuo mondo, è questo ciò che ti è concesso di fare, non c'è un'altra opzione e, se ci pensi bene, non è normale.
  • [Sugli inizi] Mancava un portiere e l'allenatore ha chiesto "chi ha meno paura di andare in porta?". "Posso provare io", ho risposto. Avevo undici anni e quella partita tra i pali mi è piaciuta e credo di non aver fatto poi così male. Ero abbastanza alto, abbastanza agile e ho capito che quello poteva essere il mio ruolo. Sono rimasto in porta, sono rimasto lì per tanto tempo.
  • Al giorno d'oggi ci sono ragazzini che a 18, 19 o 20 anni sono già dei professionisti, si sentono i migliori di tutti e invece non hanno ancora fatto due parate o due tiri in porta. Gente che non ha mai sporcato le scarpe, che non ha mai avuto una verruca. Il calcio è diventato mercato, la professione vale meno, il ruolo vale meno. Contano le foto, il taglio di capelli, le auto.

Note[modifica]

  1. Dal programma televisivo Permette Signora, Sky, 4 dicembre 2008.

Altri progetti[modifica]