Alfio Giomi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alfio Giomi (1948 – vivente), dirigente sportivo italiano.

Citazioni di Alfio Giomi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Su Pietro Mennea] È sempre stato veloce, e veloce se ne è andato. Con la forza della mente e delle gambe sconfiggeva gente magari non pulita come lui all'epoca. Forse non stava simpatico a tutti, ma era una grande persona davvero. Mennea era un personaggio dello sport italiano, non solo dell'atletica, vorrei che il suo ricordo e pensiero a lui rivolto, andasse oltre perché questo si merita Pietro.[1]
  • La notizia della scomparsa di Pietro Mennea è un dolore davvero grande per chiunque abbia a cuore lo sport italiano. Il suo nome, le sue imprese, hanno segnato letteralmente un'epoca. Ho mille ricordi di Mennea atleta ma incrociai direttamente la sua parabola sportiva quando ne organizzai a Grosseto il secondo ritorno all'agonismo. In quell'occasione imparai a conoscerlo, ad apprezzarne motivazioni e e soprattutto ideali. Posso dire che ha saputo indicare allo sport italiano, con il suo esempio, contraddistinto da amore per il lavoro e dedizione assoluta, la strada maestra verso il risultato. In più, ha dimostrato che si può vincere nello sport senza scorciatoie, ovvero, senza il doping. Una lezione di straordinaria importanza ed attualità.[2]
  • [Riferendosi alle sanzioni comminate per il Doping di Stato in Russia.] Non vedo accanimento, i russi non riescono a fare chiarezza, hanno un sistema bloccato, gli è stata data anche l'ultima possibilità ma proprio in quel momento hanno commesso l'ultimo reato, distruggendo prove. Non esito a immaginare che in questo momento a Mosca stia tirando un'aria di fallimento di sistema. ... Che sia stata una condanna legittima lo dimostra il comportamento che hanno esibito molti dei ragazzi russi dell'atletica, quelli che gareggiano come indipendenti: non si sentono privati di una bandiera, piuttosto, a quanto mi risulta, la maggior parte di loro si sente in realtà tradita, abbandonata dalla sua patria sportiva.[3]

Note[modifica]

  1. Da Radio sportiva; citato in Morto Mennea, Sara Simeoni: "Se n'è andato un pezzo della mia vita", Repubblica.it, 21 marzo 2013.
  2. Citato in Morto Mennea, Sara Simeoni: "Se n'è andato un pezzo della mia vita", Repubblica.it, 21 marzo 2013.
  3. Citato in Giomi: "Che tristezza la Russia fuori, ma non c'era altra scelta", Repubblica, 9 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica]