Alfred Andersch

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alfred Hellmuth Andersch (1914 – 1980), scrittore, editore e produttore radiofonico tedesco.

Citazioni di Alfred Andersch[modifica]

  • La gente del Vomero ha sempre campato | vendendo pane in Via Tribunali. | Accarezzati dalla brezza del Vomero, | quei signori guardano dall'alto in basso | il sudore di Via Tribunali, | le lacrime di Mergellina, | il sangue di Piazza Mercato – | ma se vogliono pregare i santi, | devono scendere nel buio della povertà. | Perché su al Vomero non ci sono chiese con santi | e nemmeno gli dei abitarono mai. (Pulcinella[1])
  • Per questo, straniero, la gente | a Napoli ha il culto dei santi: | da sempre ha conosciuto non un solo Dio, | ma molti dei, | perciò scambia San Paolo e San Pietro con i Dioscuri, | San Giovanni con Hermes | e Santa Restituta con Cibele. | Vecchie usanze dei tempi di Virgilio. (Pulcinella[2])

Note[modifica]

  1. Citato in Piazza San Gaetano, Suite, introduzione di Andreas Friedrich Müller, disegni di Gisela Andersch, traduzione di Valentina Di Rosa, Colonnese, Napoli, 1990, p. 39.
  2. Citato in Piazza San Gaetano, Suite, p. 40.

Altri progetti[modifica]