Allan Prior

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Allan Prior (1922 – 2006), scrittore britannico.

Breve gloria di Mister Miffin[modifica]

Incipit[modifica]

Miffin entrò nella mia vita un sabato mattina.
Ero solo in ufficio e avevo una valanga di posta da sbrigare. La gente ha l'abitudine di far pervenire delle idee impossibili ai direttori di produzione della TV; eppure si tratta di gente solitamente ragionevole; funzionari di banca allibratori guardacaccia. E bisogna rispondere a tutti con gentilezza. Fa parte del gioco.
Stavo smaltendo la corrispondenza dettando a Moana. Ho detto che ero solo, invece c'era anche Moana. Moana è sempre con me, con la sua aria sdegnosa, armata di taccuino, in attesa che mi venga in mente un'idea da trascrivere all'istante e da ricordarmela nei momenti meno opportuni.

Citazioni[modifica]

  • La televisione è un passatempo familiare. Qualcosa come i concerti della Scuola Domenicale, con regolari iniezioni di cultura. (p. 20)
  • La morale comune cambia, a seconda di dove si vive. (p. 24)
  • L'uomo che inizia una relazione con la sua segretaria ha la testa piena di crusca. Ignora tutti i consigli datigli fin dall'infanzia dai suoi amici di sesso maschile. (p. 27)
  • Oh, mio marito l'apprezzava, la mia bellezza. E come! Il guaio è che aprezzava anche quella di tutte le altre. (p. 226)

[Allan Prior, Breve gloria di Mister Miffin (One-Eyed Monster), traduzione di Laura Grimaldi, Arnoldo Mondadori Editore, 1964]

Altri progetti[modifica]