Amin al-Hafiz

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Hafiz nel 1965

Amīn al-Ḥāfiẓ (1921 – 2009), generale e politico siriano.

Citazioni di Amin al-Hafiz[modifica]

  • Questa mattina un movimento sedizioso ha avuto luogo in Siria nell'intento di rovesciare il governo progressista uscito dalla rivoluzione dell'8 marzo. Una banda di cospiratori composta da civili e di un piccolo gruppo di militari esonerati ha fatto un infruttuoso tentativo di turbare la pace nel distretto di Damasco. La banda è stata sgominata; i congiurati si sono arresi. Nulla è accaduto che abbia disturbato l'ordine negli altri distretti siriani. I cospiratori saranno deferiti ai tribunali per la sicurezza nazionale. Il popolo siriano ed il suo esercito rimangono uniti attorno al governo rivoluzionario e sono sempre pronti a lottare contro i traditori.[1]

Citazioni su Amin al-Hafiz[modifica]

  • Il popolo non comprende il nostro scopo. Io per la strada parlo con tutti, quelli che erano i miei amici, i miei soci in affari, i miei venditori. Credono che sia solo l'ennesimo spostamento nell'equilibrio di potere. Non conoscono al-Hafiz come lo conosco io. Si preoccupa della Siria, si preoccupa dei bambini. Vuole che la Siria sia di nuovo una nazione araba fiera e indipendente. (The Spy)
  • Oggi festeggiamo il diciottesimo anniversario dell'indipendenza della Siria dal dominio straniero. Il diciottesimo anniversario della creazione del più grande Stato-nazione che il mondo arabo abbia mai conosciuto. Sotto la guida del nostro presidente, Amin al-Hafiz, la Siria continuerà a crescere. E non crescerà soltanto tra gli stati arabi, ma crescerà tra i paesi di tutto il mondo. (The Spy)

Note[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]