Andreas Püttmann

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Andreas Püttmann (1964 – vivente), politologo, giornalista e pubblicista tedesco.

  • Sulla Germania di oggi hanno avuto un'influenza profonda due dittature, quella nazista e quella comunista: entrambe miravano alla distruzione della religione. Hanno lasciato entrambe un segno profondo. Poi c'è un diffuso pensiero scientista che vede la religione come qualcosa di arcaico. Così oggi soltanto l'11 per cento di cattolici è praticante e appena il tre per cento di protestanti. Metà dei tedeschi ha smesso di andare a messa dal 1991 a oggi. Così la Germania avrà una minoranza cristiana di appena il dieci-quindici per cento della popolazione nel giro di qualche anno. E questo avrà un effetto profondo sulla società. Qualcosa è andato perso per sempre. E anche un comunista come Gregor Gysi ha detto di aver "paura di una società senza Dio". È una rivoluzione silenziosa.[1]
  • La tendenza sul lungo periodo della religiosità in Germania mostra – a dispetto di tutti i tentativi di ridimensionarla – una tale caduta che si deve parlare di un'implosione di dimensioni epocali.[1]

Note[modifica]

  1. a b Da Gesellschaft ohne Gott; citato in Dio è morto in Germania, IlFoglio.it, 9 novembre 2015.

Altri progetti[modifica]