Angela Carter

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Targa commemorativa su Angela Carter

Angela Carter (1940 – 1992), giornalista e romanziera britannica.

Citazioni di Angela Carter[modifica]

  • Di tutti gli elementi combinati nel complesso di segni etichettati a Margaret Thatcher, è la sua voce che riassume l'ambiguità del costrutto intero. Lei tuba come una colomba, sibila come un serpente, abbaia come un cane [in un artificioso accento di alto ceto] che non ricorda ricconi reali, ma le zie di Wodehouse.
Of all the elements combined in the complex of signs labelled Margaret Thatcher, it is her voice that sums up the ambiguity of the entire construct. She coos like a dove, hisses like a serpent, bays like a hound [in a contrived upper-class accent] reminiscent not of real toffs but of Wodehouse aunts.[1]

Incipit di La sposa della tigre[modifica]

Mio padre mi perse giocando a carte con La Bestia.[2]

Note[modifica]

  1. In "New Statesman", 3 giugno 1983.
  2. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]