Antonio Martini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Martini

Antonio Martini (1720 – 1809), arcivescovo, letterato e biblista italiano.

Incipit della Prefazione alla Bibbia[modifica]

Allorché la divina Providenza per quelle vie, che ella sa preparare e disporre secondo i suoi fini, mi ebbe condotto a divolgare traslatate nel comune linguaggio, e illustrate le Scritture sante del nuovo Testamento, io era molto lontano dall'immaginarmi, che l'essere uscito d'un tal impegno servir dovesse a ingolfarmi in un mare ancor più vasto e profondo, coll'obbligarmi in certo modo alla terribilissima impresa di traslatare eziandio e illustrare l'intero corpo de' libri divini del Vecchio Testamento. Io mi credeva, che appena tutto quello, che a Dio piacesse di concedermi ancora di sanità e di vita, bastar potesse a emendare e limare quel primo lavoro affin di renderlo, se non interamente purgato e perfetto (che a tal segno non ebbi mai speranza di giungere), almeno tale, che, quando altrui non potessi, soddisfacessi almeno a me stesso.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]