Appiano Buonafede

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Appiano Buonafede, ritratto nelle pagine del suo Delle Conquiste Celebri, con il nome arcadico di Agatopisto Cromaziano

Appiano Buonafede, nome religioso di Tito Benvenuto Buonafede (1716 – 1793), religioso e letterato italiano.

Citazioni di Appiano Buonafede[modifica]

  • [...] L'Italia è quasi priva d'istorici filosofici[1]. Luigi Pesaro, Lionardo Cozzando, Giambattista Capasso, Eduardo Corsini, Antonio Genovesi, diedero alcuni saggi di questo argomento, ma non ebber pensiere di scrivere una intiera istoria, salvoché il Capasso, il quale mescendo insieme molta erudizione e molta credulità, fino a narrare che Pitagora fosse stato carmelitano, e che i Druidi avessero vaticinato il parto della Vergine, sminuì grandemente la dignità e la fede istorica [...].[2]

Citazioni su Appiano Buonafede[modifica]

  • A questa larga influenza liberatrice connessa alle concezioni lockiane allude nei suoi Ritratti poetici il Buonafede, [...].
    Tuttavia il buon padre celestino inorridiva di fronte all'empietà scaturita dale fonti lockiane («unendo a poca luce orror di morte»; vedeva imporsi in luogo del cristianesimo dei padri una religione esangue, ridotta a un semplice culto dell'umanità. (Eugenio Garin)
  • Di fronte agli illuministi, il Buonafede è critico negativo; eppure quanto della mentalità illuministica fosse passato nel buon padre celestino può agevolmente vedersi nei due libri di quel «celebratissimo trattato delle Celebri Conquiste» che l'editore veneto presentava con tono ditirambico: «vivi lieto e contento amico lettore, e credi che a ciò non poco gioverà la ripetuta lettura dell'Opere immortali dell'Unico Agatopisto Cromaziano[3]». (Eugenio Garin)

Note[modifica]

  1. Storici della filosofia.
  2. Da Della restaurazione di ogni filosofia ne' secoli XVI, XVII e XVIII di Agatopisto Cromaziano; citato in Eugenio Garin, Storia della filosofia italiana, terza ed., Edizione CDE su licenza della Giulio Einaudi editore, Milano, 1989, vol. 3, pp. 48-49.
  3. Agatopisto Cromaziano fu il nome assunto dal Buonafede entrando nell'Accademia dell'Arcadia.

Altri progetti[modifica]