Arnaldur Indriðason

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Arnaldur Indriðason, 2004

Arnaldur Indriðason (1961 — vivente), scrittore islandese.

Incipit di La signora in verde[modifica]

Appena prese l'osso dalle mani della bimba, che era seduta per terra e lo masticava, si accorse che era umano.
La festa di compleanno era giunta al culmine e il chiasso si era fatto insopportabile. Il ragazzo delle consegne a domicilio era arrivato con le pizze e se n'era andato, i bambini si erano ingozzati e avevano bevuto bibite gasate senza mai smettere di urlare. Poi si erano alzati da tavola tutti insieme, come in risposta a un segnale convenuto, ed erano corsi via di nuovo, alcuni armati di pistole e mitragliette giocattolo, i più piccoli con macchinine o dinosauri di plastica. Non riusciva a capire a cosa giocassero. Per lui erano solo strepiti; una gran confusione, insomma.

Bibliografia[modifica]

  • Arnaldur Indriðason, La signora in verde, traduzione di Silvia Cosimini, Tea, 2009. ISBN 9788850218028

Altri progetti[modifica]