Arturo Capdevila

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Arturo Capdevila (1889 – 1967), scrittore, poeta, drammaturgo ed insegnante argentino.

Citazioni di Arturo Capdevila[modifica]

  • L'idioma è un fenomeno spirituale pieno di sorprese. Come ogni fenomeno spirituale, se attua nella maggior libertà. Ciò che è solito cambiare con il tempo non è la lingua, ma il linguaggio; non è l'idioma, ma il suo timbro, se possiamo parlar così. Cervantes, ridestandosi improvvisamente, ci capirebbe molto bene, tranne una dozzina di neologismi, e si sorprenderebbe non poco della quasi identità del castigliano, dal Secolo d'Oro ad oggi. Soprattutto di certo castigliano. Mai leggeremo la Celestina senza meravigliarci di quanto resta vicina a noi sul piano verbale, benché resti tanto lontana nel tempo. Accertiamo un fatto. Nel fiume dell'idioma cambia il colore o la temperatura delle acque; l'acqua stessa, no.
El idioma es un fenómeno espiritual lleno de sorpresas. Como todo fenómeno espiritual, se cumple en la mayor libertad. Lo que suele cambiar con el tiempo no es la lengua, sino el lenguaje; no es el idioma, sino su timbre, si podemos hablar así. Cervantes, despertando de pronto, nos entendería muy bien, salvo una docena de neologismos, y no poco se asombraría de la casi identidad del castellano, del Siglo de Oro acá. Sobre todo, de cierto castellano. Jamás leeremos la Celestina sin maravillarnos de lo muy cerca que nos queda en lo verbal, bien que nos quede tan lejos en el tiempo. Verifiquemos un hecho. Cambia en el río del idioma el color o la temperatura de las aguas; el agua misma, no.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Annamaria Gallina, Civilización española e hispanoamericana Usi e costumi, Geografia, Storia e Letteratura dei Paesi di lingua Spagnola, Edizioni A.P.E., Mursia, stampa 1982, p. 290.

Altri progetti[modifica]