Al 2019 le opere di un autore italiano morto prima del 1949 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Auliver

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Auliver (... – ...), poeta italiano del XIII secolo.

Incipit di Sirventés lombardesco o Canzone di Auliver[modifica]

En rima greuf a far, dir e stravolger,
tut che de li savii eu sia il men savio,
volgr' il mio sen un poch metr' e desvolger,
ché de ço far ai trop long temp stad gravio:
ch'el me conven sul lad dei plangent volger,
a cui Amor se mostra fello e sdravio,
che sempremai li soi destrusse e pugna;
und'eo tengn mat quel ch'in tal ovra frugna:
ché, quand el def bon guiderdon recever,
se non de mal aver se pò percever.

Bibliografia[modifica]

  • Auliver, Sirventés lombardesco, in "Poeti del Duecento", a cura di Gianfranco Contini, Ricciardi, Milano-Napoli, 1960.
  • Canzone di Auliver, in "Antologia della poesia italiana. Duecento". a cura di Cesare Einaudi, Torino, 1999.

Altri progetti[modifica]