Bartolomeo di Iacovo da Valmontone

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Bartolomeo di Iacovo da Valmontone (? – 1357 o 1358), probabilmente l'autore conosciuto per quasi 6 secoli sotto il criptico nome, attribuitogli dagli studiosi, di "anonimo romano".

Incipit di Cronica o Vita di Cola di Rienzo[modifica]

Dice lo glorioso dottore missore santo Isidoro, nello livro delle Etimologie, che lo primo omo de Grecia che trovassi lettera fu uno Grieco lo quale abbe nome Cadmo. 'Nanti lo tiempo de questo non era lettera. Donne, quanno faceva bisuogno de fare alcuna cosa memorabile, scrivere non se poteva. Donne le memorie se facevano con scoiture in sassi e pataffii, li quali se ponevano nelle locora famose dove demoravano moititudine de iente, overo se ponevano là dove state erano le cose fatte: como una granne vattaglia overo vettoria tristezze, disconfitte inscolpivano e aitri animali in sassi overo iente armata, in segno de tale memoria.

Bibliografia[modifica]

  • Anonimo romano, Cronica, a cura di Giuseppe Porta, Milano, Adelphi, 1979.

Altri progetti[modifica]