Beatrice Cenci

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Presunto ritratto di Beatrice Cenci, tradizionalmente attribuito a Guido Reni (1599)

Beatrice Cenci (1577 – 1599), nobildonna italiana.

Citazioni su Beatrice Cenci[modifica]

  • Beatrice era tipo di grazie. Non mai giovinetta fu vista nello stato ed in Roma di più incantevoli forme. Ella aveva gli occhi aperti ad espressione di gioia e di amorevolezza, e raggianti per foco di voluttà, ma quel foco, per bello che fosse, oscurava la mestizia di un pensiero che vi facea calar su immobili palpebre. A mirarla continovamente l'avresti scorta più fiera che modesta. Sulle sue carni il bianco e il vermiglio disputavansi il campo. Le gote ritondette nella espressione del sorriso s'avvallavano in due pozzette, e più caro quel sorriso facevano. Ma più di tutte cose era bello, nell'insieme della sua fisionomia, quell'ovale del volto che declinava al mento con tanto garbo da innammorare. (Carlo Tito Dalbono)

Altri progetti[modifica]