Beatrice Vio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Bebe Vio (2014)

Beatrice Maria Vio, detta Bebe (1997 – vivente), schermitrice e conduttrice televisiva italiana.

Citazioni di Beatrice Maria Vio[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ho sempre saputo che avrei potuto ricominciare a fare scherma. Quando l'ho chiesto ai medici mi hanno, diciamo, sputato in un occhio. Quando l'ho chiesto a quelli delle protesi, si sono messi a ridere. Però io fin da subito ho capito che sarei riuscita a ritornare.[1]
  • Attraverso lo sport riusciamo a far capire che una cosa vista come un difetto, come un'amputazione o una disabilità, diventa una cosa di cui noi andiamo fieri.[2]
  • Il problema di alcune famiglie è che i genitori tendono a separarsi quando si vive un momento così difficile, mentre la mia famiglia è una bella squadra perché quando io sono stata male invece di separarsi e litigare, si sono uniti di più e ora il nostro scopo è aiutare tutte le altre famiglie che si trovano in una situazione simile.[2]
  • Se avessi fatto il vaccino non avrei avuto la malattia. Io adesso dico che è tutto bello, però so cosa si passa. Io ho avuto la fortuna di esserci, però il 97% delle persone di meningite muore. Di quel 3% che ci sono, molti sono depressi o chiusi in casa. Io sono la minima, minima parte di chi è riuscito a reagire.[3]

#nullapuòfermarci basta fare... un fioretto

Intervista di Claudio Arrigoni, SportWeek, nº 14 (931), 6 aprile 2019, pp. 104-108

  • [«La prima volta in pedana?»] È stata stupenda. Mi hanno messo un fioretto di plastica in mano e calato una mascherona che mi stava due volte. Ma l'amore vero è scoppiato alla prima gara. Avevo 6 anni e non volevano farmi gareggiare perché troppo piccola (l'età minima era 7 anni). Allora Gastone, il mio primo allenatore, prese una matita e sul tabellone ufficiale, sotto la categoria "Pulcini anni '95-96", aggiunse "Bebe Vio, Ovetti anni '97".
  • In situazioni dificili o di emergenza uno sportivo reagisce in modo diverso, certamente migliore. È tre passi avanti!
  • Ho avuto la fortuna di accettare la mia nuova condizione e farne anzi un punto di forza. Mi piaccio come sono, protesi e cicatrici comprese. Quando piaci a te stessa piaci anche agli altri.
  • [«Che cosa provi a essere un esempio per così tanta gente?»] Mi piace, mi rende orgogliosa e soprattutto mi è servito fin da quando ero molto giovane, perché mi "obbligava" a comportarmi bene e non fare sciocchezze.

Note[modifica]

  1. Citato in Pietro Cabrio, La storia di Beatrice Vio, Ilpost.it, 15 settembre 2016.
  2. a b Dall'intervista di Letizia Rogolino, Intervista a Bebe Vio: Bisogna essere fieri di essere speciali!, Bigodino.it, 7 dicembre 2016.
  3. Da un'intervista a Sky Tg 24; citato in Bebe Vio: il vaccino per la meningite? Me l'avevano sconsigliato, voi fatelo, Lastampa.it, 13 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne