Bernard Law Montgomery

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Bernard Law Montgomery

Sir Bernard Law Montgomery, 1º visconte Montgomery di Alamein (1887 – 1976), generale britannico.

Citazioni di Bernard Law Montgomery[modifica]

  • Fino a questo momento il piano [per l'invasione della Sicilia, in codice operazione Husky] si è basato sul presupposto che incontreremo una debole resistenza e che la conquista della Sicilia sarà relativamente facile. Non si è mai commesso un errore più grave. In questo momento i tedeschi e anche gl'italiani stanno combattendo disperatamente in Tunisia e lo stesso avverrà in Sicilia.[1]

Citazioni su Bernard Law Montgomery[modifica]

  • Il feldmaresciallo Montgomery non fu mai disposto ad accettare il punto di vista del generale Eisenhower nella sua qualità di coordinatore dei gruppi d'armate, preferendo invece, anche se un po' ingenuamente, un comando centrale, militare e avulso dalla politica nazionalistica. (Kenneth Macksey)
  • Il piano [per l'invasione della Sicilia] non convinse tutti, in particolare non convinse Montgomery che puntava sistematicamente su una preponderanza enorme di forze in un settore determinato (non per nulla veniva chiamato «il Generale quindici a uno»). Ed Eisenhower, Comandante in capo e mediatore, doveva convivere sia con Alexander[2] sia con Montgomery, uomini con caratteri opposti: l'uno distaccato e snob, l'altro spigoloso, testardo, presuntuoso. (Indro Montanelli e Mario Cervi)

Note[modifica]

  1. Da una lettera del 24 aprile 1943 al generale Harold Alexander; citato in David Woodward, L'attacco alla Sicilia, in Storia della seconda guerra mondiale, diretta da sir Basil Liddell Hart e Barrie Pitt, edizione italiana Rizzoli-Purnell, diretta da Angelo Solmi, Rizzoli editore, Milano, 1967, vol. IV, p. 163.
  2. Harold Alexander, I conte Alexander di Tunisi (1891 – 1969), generale e politico britannico.

Altri progetti[modifica]