Brian Daley

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Brian Charles Daley (1947 — 1996), scrittore statunitense.

Incipit di Han Solo, guerriero stellare[modifica]

— È proprio una nave da guerra!
Sul quadro dei comandi del Falcone Millenario si erano accese le spie di pericolo e i lampeggiatori d'allarme, ed erano entrati in funzione i cicalini e i segnali acustici del complesso sensorio.
Sugli schermi si succedevano a grande velocità i dati di combattimento.
Han Solo, rannicchiato e proteso verso il quadro dei comandi, spostava freddamente lo sguardo dagli strumenti allo schermo, valutando rapidamente la situazione, con la faccia giovanile scavata e corrugata per la preoccupazione. Intanto, al di là della cupola trasparente, la superficie del pianeta Duroon continuava ad avvicinarsi a velocità costante. Da un punto imprecisato, a poppa, una nave dotata di armamenti pesanti aveva scoperto la presenza del Falcone e stava accostando per intimargli l'alt. Il fatto che fosse stata la nave da guerra a localizzarlo per prima costituiva un grosso dispiacere per Han; la capacità di andare e venire senza attirare l'attenzione, specie quella delle autorità, era di importanza vitale per un contrabbandiere.

Bibliografia[modifica]

  • Brian Daley, Han Solo, guerriero stellare, traduzione di Beata Della Frattina, Mondadori, 1980.

Altri progetti[modifica]