Bruno Trentin

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Trentin, a destra, in compagnia di Pierre Carniti

Bruno Trentin (1926 – 2007), sindacalista, politico e partigiano italiano.

Citazioni di Bruno Trentin[modifica]

  • Avverto un’immensa fatica fisica e intellettuale, affettiva, tanto che mi pare a momenti di dovermi gettare ai margini di un sentiero e di morire, così, per esaurimento, per incapacità di esprimermi, per disamore per la vita e la lotta, e semplicemente perché non ho più voglia di battermi e di farmi capire.[1][2]
  • [Riferendosi a Robespierre] Lo sento lontano culturalmente e anche psicologicamente e nello stesso tempo vicino umanamente quando lo riscopro così solo, così tormentato, così coerente (e incerto) nella sua ansia di vivere in accordo con la sua morale e le sue speranze.[2]
  • [Riferendosi a D'Alema] I progetti non lo interessano se non sono la giustificazione di un agire politico, [...] ricorda in caricatura il personaggio di Elikon nel Caligola di Camus.[2]

Citazioni su Bruno Trentin[modifica]

  • A Trentin piaceva l'alpinismo. Quando c’era una partita con l'Italia tifava contro. Trentin dava una immagine di freddezza intellettuale. Ma era molto simpatico. Se discutevamo si finiva sempre con una barzelletta. (Sergio D'Antoni)

Note[modifica]

  1. Scritto nel diario a metà agosto del 1992, alcuni giorni dopo il 31 luglio, giorno nel quale firmò l'intesa che abolì la "scala mobile" e si dimise dalla segreteria della CGIL.
  2. a b c Citato in Marco Cianca, Trentin, escono i diari segreti Critiche ai leader della sinistra: da Luciano Lama a Fausto Bertinotti, Corriere.it, 5 giugno 2017

Bibliografia[modifica]

  • Bruno Trentin. I diari 1988 - 1994, a cura di Iginia Ariemma, Ediesse, 2017

Altri progetti[modifica]