Caltanissetta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La cattedrale di Caltanissetta

Citazioni su Caltanissetta.

  • Dopo aver cavalcato a lungo sotto un sole cocente, attraverso questa deserta opulenza, fummo lieti di giungere finalmente alla pittoresca e ben Caltanissetta; anche qui, però, ci sforzammo invano di trovare una locanda decorosa. Per i muli vi sono bellissime stalle a volta, i servi dormono sul trifoglio destinato alle bestie, ma il forestiero deve provvedere a ogni sua occorrenza. Nel caso che trovi una stanza disponibile, deve prima pulirla; non vi sono seggiole né panche, ci si siede su bassi trespoli di legno grezzo, e di tavoli neppur l'ombra.
    Se si vogliono trasformare i trespoli in piedi di letto, si va dal falegname e si noleggia la quantità di assi necessarie. Provvidenziale fu per noi nella circostanza il grosso sacco di cuoio prestatoci da Hackert, che riempimmo provvisoriamente di paglia trinciata.
    Ma innanzitutto urgeva prendere disposizioni per la cena. Avevamo comperato per via gallina e il vetturino era andato a cercare riso, sale e condimenti; siccome però era nuovo del paese, ci volle non poco per stabilire dove avremmo potuto cuocerla, dato che all'albergo non c'era modo di farlo. Alla fine un abitante anziano del luogo acconsentì a prestarci, dietro modico compenso, focolare, legna e utensili da cucina e da tavola, e ad accompagnarci, finché il cibo era al fuoco, in giro per la città e da ultimo sulla piazza, dove, secondo l'antica usanza, i cittadini più ragguardevoli sedevano tutt'intorno, intrattenendosi fra loro e intrecciando conversazioni con noi. (Johann Wolfgang von Goethe, Viaggio in Italia)

Altri progetti[modifica]