Camillo Ruini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Camillo Ruini

Camillo Ruini (1931 – vivente), arcivescovo e cardinale italiano.

Citato in Diavolo edonista

di Sandro Magister, L'espresso, 12-19 dicembre 2002

  • Mi occupo dei contenuti e non degli schieramenti.
  • Se carichiamo le singole scelte della dialettica politica di una valenza etica, allora finisce che la lotta politica stessa peggiora, diventa disprezzo, odio verso le persone.
  • La privatizzazione dell'etica è insostenibile.
  • La nuova evangelizzazione scende invece su un terreno già nutrito di cristianesimo, nel quale la grande eredità cristiana è insidiata e contrastata ma persiste.
  • Siamo e dobbiamo essere combattivi, ma sempre in modi sereni e pacati, come in realtà fa il papa.
  • La libertà non è un vivere in balia dell'istinto.
  • La realtà ha un "logos", una sua razionalità profonda, a differenza da quello che hanno detto Hume e molti dopo di lui, secondo i quali la realtà è così casuale e insensata che da essa non si può ricavare alcun imperativo etico.
  • Senza un'etica realista, fondata sull'essere della persona, l'uomo è davvero in pericolo.

Prolusione del Cardinale presidente[modifica]

  • I mezzi di comunicazione oggi, in certo senso, fanno cultura per il semplice fatto di esserci
  • L'impegno quotidiano per l'evangelizzazione e per una cultura e una prassi di vita che abbiano nel Signore Gesù Cristo il loro decisivo punto di riferimento costituisce pertanto anche il fondamentale contributo che possiamo dare, come credenti, a una civiltà che sappia di nuovo svilupparsi in chiave realmente umanistica.
  • Vi è una chiara somiglianza tra la questione dell'uomo e la questione di Dio: entrambe hanno carattere globale, interpellano fino in fondo tutta la nostra vita, la nostra intelligenza e la nostra libertà.

Bibliografia[modifica]

  • Camillo Ruini, Prolusione del Cardinale presidente, Consiglio permanente della Cei, 18-22 novembre 2002.

Altri progetti[modifica]