Cariatide

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sulla cariatide o canèfora.

  • Guarda l'ultimo soffio azzurro di questa estate | andare alla deriva su mari di astri verso le lontane | sponde brune d'alberi; guarda sorgere quest'ultima | ora ingannevole e felice del Sud che è in noi, | alta come una vôlta. (Gottfried Benn)
  • Vivevamo nel prodigio – e subitamente una nube passò sulla luna. Si era in mezzo al sacro recinto, presso il piedestallo dell'Athena Promachos, e di fronte a noi, il Partenone e l'Eretteo, con le colonne e le cariatidi, piombarono improvvisamente nell'ombra; e parve che una musica fosse sospesa.
    Allora io volsi le spalle alla luna, e mi collocai di fronte alle sei canefore, che sorreggono sulle teste la cornice ionica dell'Eretteo, e attesi sui loro volti e sulle pieghe marmoree delle loro tuniche, il riapparire della luce. Mi pareva di attendere la nascita dell'alba o il preludio di una musica celestiale. Fu prima un soffio di chiarore, un sospiro sulle canestre, tra la cornice e i capelli, poi un sorriso lieve sulle gote, un lampo sul florido seno; e poi, come se una carezza le avvolgesse, a poco a poco le braccia spezzate, i fianchi, le ginocchia, le pieghe dei pepli, si rallegrarono tanto di luce, che il silenzio parve interrotto. (Domenico Tumiati)

Altri progetti[modifica]