Carl Richard Jacobi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Carl Richard Jacobi (1908 – 1997), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Il volto nel vento[modifica]

Oggi è martedì. È da più di una settimana, o più precisamente dalla mattina di mercoledì scorso quando l'oscuro significato dello strano evento ebbe la prima risonanza pubblica, che la mia vita e la quieta routine di Royalton Manor sono state gettate in uno spiacevole stato di confusione.
Tutto considerato, c'era da aspettarselo, ed è compito mio rispondere dettagliatamente a tutte le domande, e raccontare innumerevoli volte a tutte le autorità che lo desiderano, la parte che ho avuto nel prologo dell'arcano.

Le carte del diavolo[modifica]

L'uomo avvicinò Sargent all'incrocio di Charing Cross ed Exford Street. Era alto, con un lungo mantello nero, uno strano cappello da alpino, e un bastone. Disse:
«Scusi, signore, lei gioca a carte?».

Matthew South e compagni[modifica]

All'ufficio anagrafe della città di Port of Spain, nell'isola di Trinidad, la sua nascita venne registrata nell'anno 1907, e da quell'archivio risulta che gli fu dato il nome di Henry Gibson Walters. Era un onesto nome in­glese, ed era stato portato a testa alta da gente che negli ultimi due secoli s'era fatta la fama d'essere intraprenden­te e di ottima moralità. A dire il vero i Walters non ave­vano mai brillato per il possesso di capacità particolari. Nessuno di loro s'era sentito in dovere di distinguersi in qualche modo da altri britannici dello stesso stampo, abi­tanti nelle colonie caraibiche. I suoi antenati erano stati probi commercianti, maestri di scuola, imprenditori o av­vocati degni di stima. Malgrado ciò Walters detestava enormemente il nome che la sorte gli aveva dato, al punto che era divenuta una sua fisima l'evitare di usarlo ogni volta che ne aveva la possibilità.

Bibliografia[modifica]

  • Carl Jacobi, Il volto nel vento, traduzione di Maria Teresa Tenore, Daniela Galdo e Gianni Pilo, ne "Il meglio di Weird Tales. La strega suprema e altri racconti", Fanucci, 1987.
  • Carl Jacobi, Le carte del diavolo, traduzione di Gianni Pilo, in "Storie di diavoli", Newton & Compton, 1997.
  • Carl Jacobi, Matthew South e compagni, traduzione di Gianluigi Zuddas, in "Sempre Weird Tales", Fanucci, 1985.

Altri progetti[modifica]