Carole Wilkinson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Carole Wilkinson (1950 – vivente), scrittrice australiana.

Incipit di Il giardino del drago purpureo[modifica]

II gorgoglio della cascata era l'unico rumore che rompeva la quiete del luogo. L'acqua cadeva da uno strapiombo e si raccoglieva in un ampio stagno scuro. Sotto la superficie, ombre più scure nuotavano in tondo – pesciolini guizzanti e forme ovali più grandi. Alcune canne crescevano tra le rocce nere nelle secche. Più avanti, lungo le sponde, felci delicate spuntavano tra i ciottoli neri levigati. Una delle scure forme ovali salì lentamente in superficie. Era una tartaruga. Un vortice di corrente la spinse verso il bordo dello stagno. La tartaruga batté le zampe palmate per allontanarsi dalla sponda, dove l'acqua, fuoriuscendo dallo stagno, proseguiva il suo viaggio lungo il pendio della montagna.

Bibliografia[modifica]

  • Carole Wilkinson, Il giardino del drago purpureo, traduzione di Eleonora Aspesi, Baldini Castoldi Dalai Editore, 2011. ISBN 9788866201076

Altri progetti[modifica]