Casper (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Casper

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Casper

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1995
Genere fantastico
Regia Brad Silberling
Soggetto Joseph Oriolo
Sceneggiatura Deanna Oliver, Sherri Stoner
Produttore Gerald R. Molen, Steven Spielberg, Steve Waterman, Jeff Franklin, Colin Wilson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Casper, film statunitense del 1995 con Christina Ricci e Bill Pullman, regia di Brad Silberling.

Frasi[modifica]

  • Al diavolo la fauna! A me cosa ha lasciato la vecchia canaglia? (Carrigan)
  • A mio parere, ciò che l'affranta erede sta tentando di esprimere è che... ehm... l'improvvisa scomparsa del suo unico padre vero, ha lasciato una paurosa voragine nel suo conto in ba - nella sua vita! E... Carrigan vorrebbe sapere che cosa le ha lasciato per... poterla colmare. (Dibs)
  • Dibs! Non riesci proprio a capire! Rintintin ha avuto più soldi di me! (Carrigan)
  • E allora chi chiamate? Chiamatevi qualcun altro. (Ray Stantz)
  • [Mentre la squadra di demolizione scappa dal castello dei Whitstaff] Aspettate! Aspettate! Stavano scherzando, davvero!! Tutte le volte così... io vorrei solo trovare un amico... (Casper)
  • È lei! È qui! È in casa mia! Ce l'ho fatta! Le piacerò? E se non le piacessi? "Ehm, ciao! Io sono Casper! Sono un fantasma!" No, non va... che disastro... "Ciao! Io sono Casper! Eh eh, dammi il quattro!" Oh, cosa non darei per un mignolo... (Casper)
  • [Entra nella camera da letto di Molla, Ciccia e Puzza] Molla? Ciccia? Puzza? Mio Dio, che genitori spietati! Chissà dove dormono Dotto e Pisolo... (Kat)
  • Ragazzi, abbiamo uno scheletro nel armadio! (Ciccia)
  • Chissà perché non ti ricordi niente! [...] mi preoccupo perché... ho paura di dimenticare anche io... [...] la mia mamma... solo certe cose... il rumore di quando preparava la colazione giù in cucina... il modo in cui si metteva il rossetto, così attentamente... una cosa che mi ricordo, è il profumo del sapone che usava... e quando mi abbracciava, respiravo il suo odore, fino in fondo all'anima... e ricordo che, prima di farmi addormentare, mi sussurrava all'orecchio: "Polvere di stella, guance rose" e al mattino "bimba bella"... (Kat)
  • Sono già vivo? (Casper)
  • [Carrigan è precipitata dalla scogliera del maniero, morendo] Carrigan!! Sei già un fantasma?? Carrigan!!! Però, quale tragica perdita! Aveva i miei occhiali da sole preferiti! (Dibs)
  • [Ubriaco] Allegri, ragazzi! La notte è giovane! Andiamo a prosciugare fino al ultimo bar di questa città! Berremo a rotta di collo, fino a perdere il controllo! Andiamo!! [La porta del bar si chiude nel momento in cui precipita e muore] (James Harvey)
  • Faccende in sospeso? Io non ho nessuna faccenda in sospeso! Io ho il mio tesoro, il mio castello, proprio tutto! Sono... perfettamente apposto! Ahahahah! [All' improvviso dal suo corpo spuntano dei raggi di luce] Aspettate! Aspettate, ho mentito! Ho delle faccende in sospeso! Ho molte faccende in sospeso! Non sono ancora pronta a passare nell'aldilà! Mi avete imbrogliato, piccole maledette canaglie, vi odio!! Nooo!! [Esplode] (Carrigan fantasma)
  • Posso tenerti con me? (Casper)
  • Bu? (Casper)

Dialoghi[modifica]

  • Dibs: [Mentre una squadra di demolizione si prepara ad abbattere il castello dei Whitstaff] Ehm... siamo sicuri di... non essere un pochino esagerati?
    Carrigan: Dibs, ho smosso mari e monti, adesso voglio buttare giù la casa! Voglio il mio tesoro! Non riusciranno ad infestare un ammasso di detriti... [All'improvviso, si sentono le risate malefiche di Molla, Ciccia e Puzza che mettono in fuga la squadra di demolizione] Fermi! Dove andate? Maschioni come siete, per la miseria, non potete scappare così! Dibs, fa qualcosa, sbrigati!!
  • Kat: Allora, vado a cercarmi una stanza!
    James Harver: Pensi di farcela da sola?
    Kat: Beh, se fra 10 giorni non sono tornata, chiamo una squadra di soccorso!
  • Molla: [Affrontando il dottor James Harver] Chi crede di essere per violare il nostro domicilio, eh??
    James Harver: Dottor James Harver! Il vostro psicoterapista!
  • Puzza: [Dentro l'aspirapolvere, sconfitti dal dottor James Harver] Toglimi le mani di bocca!
    Ciccia: Ti ho trovato mezzo cornetto!
    Molla: Che schifo! Chi ha mollato?
    Ciccia: Indovina?
    Molla: Cosa spingi con quella testa di cavolo?
    Ciccia: Non è la mia testa!
    Puzza: Sapete ragazzi? Da tempo non eravamo così uniti!
  • Molla: [Mentre mangiano] Sapete cosa vi dico?
    Puzza: Cosa?
    Molla: Casper non ha alcun rispetto per noi!
    Ciccia: Con quello che facciamo per quella specie di lucciola...
    Molla: Già... [Si accorge che Casper sta pulendo tutti gli avanzi di cibo per terra] Ehi! Che diavolo stai facendo, testa di lampadina? Un tempo si mangiava per terra, tanto era sporco!
    Casper: Ma siamo in compagnia!
    Molla: Ah si? Chi mangia in compagnia è un ladro o una spia! [Tramuta la sua testa in una scarpa Nike e spazza via Casper con un calcio]
  • Molla: [Vedendo la foto di Amelia] Ehi, che schianto, dottore!
    Puzza: È la dolce metà?
    Ciccia: È una bomba! Auuuuuuh!
    Molla: [Dando una sberla a Ciccia] Piantala, Ciccia! Animale! È disponibile?
    James Harver: È mia moglie Amelia... è morta...
    Ciccia: Ancora meglio...
    James Harver: No! Non siamo qui per parlare di me!
    Molla: [A Ciccia] Visto? Vergognati! Non ti senti una cacca?
    Ciccia: Stavo solo "stupidando"...
    Molla: Beh non "stupidare" su Amelia!
  • Molla:[Con accento tedesco, mentre il dottor James Harver entra nello studio] Bene, bene! Paziente finalmente arrivato!
    Puzza: [Con accento tedesco] In ritardo, vedo!
    Molla: Potrebbe una manifestazione di ostilità, dottore! [Il trio ride, mentre fuori dal castello, Dibs e Carrigan osservano il tutto da una finestra]
    Ciccia: Come il suo Freud! [Il trio ride]
    Molla: [Harver, intenzionato a fare i bagagli, non proferisce parola] Come mai così silenzioso? Niente perle di saggezza da elargire oggi, dottore?
    Puzza: Andiamo, dottore! Non è il momento di molla...re...
    Molla: Coraggio! Resti con noi, dottore! [Si accorge della scatola per il trasloco] Ehi, aspetti un secondo! Cosa? [Cerca di fermare Harver, strattonando la scatola] Non starà pensando di fare i bagagli adesso??
    Ciccia: Incominciavamo a divertirci!
    Puzza: Non è facile incontrare un mucchio d'ossa divertente come lei... [Harver sospira seccato]
    Molla: La faccenda è seria, ragazzi! Il dottore è sull'orlo di una crisi, tipico dei mortali...
    Puzza: Servono misure drastiche?
    Ciccia: Gli cantiamo una canzone?
    Molla: No! Credo che sia il momento di dare al dottore la nostra prescrizione...
    Ciccia: D'accordo, ma la festa?
    Molla: La festa dovrà aspettare...
    Puzza: [Sogghignando] Stai pensando a quello che penso io?
    Molla: Signori miei...
    Puzza: Bi-sbocciamo?
    Ciccia: Bi-sbocciamo?
    Molla: Bi-sbocciamo? [Il trio sollevano Harver per andarsene in città, cantando "Ce ne andiamo all'osteria"]
    Dibs: [Dopo averli visti andarsene] Ma è oltraggioso!! È inconcepibile!! Paghi un uomo per far uscire i fantasmi di casa e lui che fa??
    Carrigan: Fa uscire i fantasmi di casa!
    Dibs: Esattamente! [S'interrompe, sorridendo insieme a Carrigan]
  • Casper: Pregai tanto mio padre di comprarmi questa slitta, lui non voleva comprarmela perché non sapevo andarci... poi una mattina scesi giù per la colazione ed era là tutta per me, un giorno qualunque... la portai fuori e giocai tutto il giorno, mio padre diceva: "Adesso basta!", ma non riuscivo a smettere, mi divertivo un mondo. Poi si fece tardi, diventò buio, scese il freddo e mi ammalai... e mio padre divenne triste..
    Kat: Com'è quando si muore?
    Casper: È come venire al mondo... solo che è al contrario... e poi mi ricordo di non essere andato dove sarei dovuto andare... io sono rimasto qui perché papà non si sentisse solo.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]