Castil-Blaze

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
François-Henri-Joseph Blaze

François-Henri-Joseph Blaze, noto come Castil-Blaze (1784 – 1857), musicologo, critico musicale e compositore francese.

Citazioni di Castil-Blaze[modifica]

  • [Commentando l'interpretazione di Maria Malibran nella Semiramide di Rossini all'Opera di Parigi, il 14 gennaio 1828] La sua voce è del più esteso mezzo soprano. Ne usa con tal'arte che può credersi possedere essa i tre diapason; canta ancora la parte del contralto. Questa voce rende un suono argentino e soave; il metodo del suo canto spetta alla buona scuola; netto ne è il trillo ed è padrona di prolungarlo senza alterare né il moto, né l'accordo musicale; recita con espressione. Dotata di bella statura e di forme esterne aggradevoli ha due bellissimi occhi: conta appena diciannove anni.[1]

Note[modifica]

  1. Dal Journal des Débats, 15 gennaio 1828; citato in Corrado Ricci, Figure e figuri del mondo teatrale, Fratelli Treves editori, Milano, 1920, p. 234.

Altri progetti[modifica]