CentoVetrine

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

CentoVetrine, soap opera italiana prodotta dal 2001 e trasmessa da Canale 5. Il primo episodio è andato in onda l'8 gennaio 2001.

Frasi[modifica]

  • E quindi tu saresti venuto fin qui per... per capire come stanno andando le cose tra me e Stefano?!...bene!....bene... adesso che l'hai capito ti potrò prenotare il primo volo per Hong Kong
    [Carol Grimani al marito Edoardo tornato dall'"esilio" a Hong Kong (puntata 5 febbraio 2008)]
  • "Tra un sogno e una carta di credito platino, preferisco una carta di credito... più sicura, da un sogno devi pur svegliarti, con una carta di credito puoi continuare a dormire" (Anna Baldi)
  • "Io non godo mai delle disgrazie altrui ma solo delle mie fortune" [Ettore a Marina (2002)]
  • "Mi chiedi perché sto in mezzo a certi ambienti? Perché frequento certe persone? Te lo dico io perché, la risposta è semplicissima: perché loro sono peggio di me!" [Zeno a Damiano (puntata marzo 2010)]
  • "Balla per me... Cecilia!" [Zeno a Cecilia al "Blue Valentine" (puntata marzo 2010)]
  • "A me non me ne importa niente della mia vita se tu non ci sei... io ti amo!"" [Zeno a Cecilia (puntata aprile 2010)]
  • "Io pensavo che tu fossi come me, ti stavo trascinando nel mio buio... non è proprio il posto adatto a te" [Zeno dice addio a Cecilia dimostrandole il suo amore (puntata 6 maggio 2010)]
  • "Io non so aspettare, io non sono così! Io... lo pretendo adesso quello che voglio!" [Zeno a Cecilia (punta dicembre 2010)]
  • "Da questa finestra si vede il sole che tramonta sul fiume... appena l'ho vista ho pensato che avrei voluto regalarti questo tramonto per tutti i giorni della nostra vita insieme " [Zeno a Cecilia (puntata gennaio 2011)]
  • "Io lo so, lo sento, siamo uguali!... è questo che ci ha fatto incontrare… e che ci ha fatto innamorare. Perché tu mi hai amato, Cecilia, io lo so! E so anche che mi ami ancora" [Zeno a Cecila (puntata febbraio 2011)]
  • "Tu non vuoi la felicità di Cecilia! Tu vuoi Cecilia e basta!" [Zeno a Ivan (puntata febbraio 2011)]
  • "Tornare in carcere non è la cosa peggiore che può capitarmi... la cosa peggiore è già successa" [Zeno a Damiano (puntata 11 febbraio 2011)]
  • "[..] È tutto un inferno, Brando, ogni cosa.. e allora quanto vale bruciare." [Serena a Brando (puntata del 10 ottobre 2012)]

Dialoghi[modifica]

  • Marina: Che cosa vuoi?
    Ettore: Un po' di educazione!..visto che la tua voce si sente fin dentro il mio ufficio!
    Marina: Tappati le orecchie allora!
    Ettore: Certo che commetto sempre degli errori con te Marina!..come posso pretendere un po' di educazione da una lavandaia?!
    [puntata aprile[?] 2002]


  • [ascoltando una musica di pianoforte vedendo un film, a naso in sù ]
    [sussurrando]
    Carol: [si commuove, si volta verso Stefano e lo guarda] È stato tuo padre a parlarti di questa musica?
    Stefano: Sì. Dice che è l'unica volta che ti ha visto... piangere
    Carol: Allora è per questo che mi hai portato qui..mh? Una serata particolare... un posto magico... e un secondo fine......come sempre.
    Stefano: Io non ti ho mentito... quando ti ho detto che... vovevo vederti sotto una luce diversa... era la verità
    Carol: E pensavi davvero che bastasse un po' di musica per vedermi crollare?
    Stefano: Io pensavo solo che bastasse un po' di musica per capire qualche cosa in più di te
    Carol: [sospiro]...non sempre conoscere il passato di una persona aiuta a capirla... vedi tuo padre
    Stefano: Carol, che cosa c'entra mio padre, non cambiare discorso
    Carol: C'entra invece, dimenticando il suo passato lui... ha dimenticato chi era veramente..ma questo a me non succederà mai
    Stefano: Se hai alzato un muro così alto, quello che difendi dev'essere davvero molto importante... e io voglio scoprirlo.
    Carol: Sì, su questo hai ragione. La cosa più preziosa che ha una persona sono i ricordi
    [puntata 28 marzo 2007]


  • Edoardo: La vedi questa fede?
    Carol: Ma credi davvero che conti qualche cosa? Pensi che il nostro matrimonio abbia un qualche valore ormai?
    Edoardo: Ce l'ha!, ce l'ha eccome!...sai perché non mi sono mai tolto questo anello neanche a Hong Kong?
    Perché dentro c'è inciso il tuo nome!, il nome della prima donna che è riuscita a fregarmi!
    sai, quand'ero lontano, ogni volta che lo vedevo ricordavo quello che mi avevi fatto!
    Carol: Quanto sei romantico!
    [puntata 14 febbraio 2008]


  • [Zeno si risveglia da un incubo provocato dai suoi sensi di colpa ]
    Cecilia: [è sveglia e fissa Zeno con atteggiamento provocatorio] Allora anche tu hai una coscienza?
    Zeno: [ancora stordito a causa del brusco risveglio] Perché non dormi invece di dire sciocchezze?
    Cecilia: Mi hai svegliata tu lamentandoti. Che cosa hai sognato di così terribile per agitarti in quel modo? Forse è più facile dormire legati... che tormentati dai sensi di colpa.
    Zeno: [alzandosi infastidito dalle domande] Credi davvero che io abbia dei rimorsi nei vostri riguardi?
    Cecilia: L'hai detto tu... che non volevi rapirci ma solo prendere i gioielli. Hai perso il controllo della situazione, hai quasi ammazzato mia sorella: forse è per questo che non ti senti così tranquillo...
    Zeno: [avvicinandosi a Cecilia] Continua con questa psicanalisi da quattro soldi... allora sì che diventerò veramente nervoso e me la prenderò con te...
    Cecilia: Volevo solo mettere in chiaro le cose: io e Serena saremo anche tue prigioniere, ma il più forte qua dentro non sei tu! [puntata gennaio 2010]


  • [Damiano e Zeno in commissariato ]
    Damiano: [Entra in ufficio e avvicina una sedia alla scrivania] Forza, siediti!
    Zeno: [infastidito] Preferisco restare in piedi, grazie
    Damiano: I miei uomini ti hanno portato qui perché eseguivano un mio ordine
    Zeno: E perché mi avresti fatto arrestare?
    Damiano: [Alza la voce] Non ti ho fatto arrestare! Volevo solo essere sicuro che fossi tu e soprattutto che fossi vivo! Ho anche denunciato la tua scomparsa...
    Zeno: Perché l'hai fatto?
    Damiano: E me lo chiedi anche? Perché sei sparito nel nulla, ecco perché!
    Zeno: Fammi capire... io sono stato trattato come una specie di criminale soltanto perché è un po' che non ti chiamo?
    Damiano: Sono due mesi! Sono esattamente due mesi che non ho tue notizie! Cosa avresti fatto al mio posto? Eh? Non mi avresti cercato? Te ne saresti fregato facendo finta di niente?
    Zeno: Non lo so... io non sono te [puntata marzo 2010]


  • [Cecilia ha attirato Zeno in un appartamento con l'intenzione di ucciderlo]
    Cecilia: [punta una pistola su Zeno che è voltato verso il muro] Allora che cosa si prova a sentirsi umiliati? A sentire che qualcuno può decidere se devi vivere o morire?
    Zeno: [si gira e si avvicina lentamente a Cecilia] Metti giù questa pistola
    Cecilia: Fermo dove sei o sparo!
    Zeno: Pensi che questo ti farebbe star bene? Se mi sparassi… ti sentiresti in pace col mondo?... Bene! Allora fallo! Sparami! Mira qui al cuore! Io non soffrirò molto ma se servirà a farti felice io… sono disposto a sacrificarmi
    Cecilia: Tu sei un ladro schifoso! Sono sicura che non ti sei sacrificato per nessuno in tutta la tua vita.
    Zeno: Tu della mia vita non sai niente, Cecilia... niente! Però è vero, sono un ladro schifoso, un poco di buono... non merito di vivere. E se devo morire per mano di qualcuno voglio che quel qualcuno sia tu! Ma io vorrei vivere! Io vorrei che tu abbassassi questa pistola… vorrei potermi avvicinare per poterti abbracciare
    Cecilia: Io non te lo permetterò! Io ti odio! Tu… tu mi hai rovinato la vita
    Zeno: Forse… o forse ti ho fatto soltanto vedere un'altra vita possibile: una vita dove sei tu a decidere quello che sei veramente! Una vita dove vuoi provare emozioni forti… co- come questa mentre stringi una pistola e puoi decidere se un uomo può vivere o morire [ si avvicina a lei, piangendo ]
    Cecilia:[ indietreggia spaventata ] Ancora un passo e ti ammazzo! [puntata aprile 2010]



  • Cecilia: All'inizio eri il mio rapitore, l'uomo che volevo punire... poi sei diventato la mia ossessione e adesso...
    Zeno: Adesso sono soltanto Zeno [puntata aprile 2010]

Altri progetti[modifica]