Christiaan Barnard

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Christiaan Neethling Barnard (1922 – 2001), chirurgo sudafricano.

Citazioni di Christiaan Barnard[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Una vita (Barnard).
  • Il trapianto di mano? Non si deve fare. Con questi interventi creiamo malattie. Chi subisce il trapianto deve poi sottoporsi a una terapia con farmaci immunosoppressori che riducono le difese dell'organismo e favoriscono le infezioni. Non solo, in qualche caso possono addirittura stimolare la comparsa di tumori. Questi rischi si possono accettare per i trapianti salva-vita, ma la mano non è un organo vitale come il cuore o il fegato.[1]
  • Lo xenotrapianto potrebbe rappresentare una soluzione sia al problema della scarsità di donatori sia a quello del rigetto. Grazie all'ingegneria genetica si sta cercando di rendere gli organi animali compatibili per il trapianto nell'uomo. Rimane da risolvere il problema della trasmissione di virus animali potenzialmente dannosi per l'uomo. Il caso dell'Aids, trasmesso dalle scimmie agli esseri umani, insegna che è necessario essere cauti.[1]
  • Non credo al cuore meccanico: un trapianto ben riuscito è sempre meglio di un dispositivo artificiale. Gli organi meccanici non riescono ancora a garantire una buona qualità di vita al paziente che deve rimanere l'obiettivo principale di qualsiasi intervento medico.[1]

Note[modifica]

  1. a b c Dall'intervista di Adriana Bazzi, Barnard: «Il trapianto di mano non si deve fare», Corriere della Sera, 27 ottobre 2000, p. 18.

Altri progetti[modifica]